Potrebbe equivalere anche a tre piatti di pasta questo piatto tipicamente estivo che tutti ritengono dietetico

Quando pensiamo ai piatti estivi, ci vengono in mente gelati, pasta fredda e insalate di ogni genere.

Proprio l’insalata è nota come piatto leggero e perfetto quando si vuole seguire una dieta dimagrante.

Possiamo prepararne vari tipi e con diversi ingredienti di ogni genere.

Nella maggior parte dei casi, la base si compone di lattuga o valeriana e radicchio, a cui si aggiungono pomodorini, finocchi, carote e mais. Un mix di ortaggi che rendono il nostro piatto colorato e alleato del benessere di tutto l’organismo.

Andando poi alle proteine, si è soliti utilizzare tonno o sgombro in scatola, tacchino, pollo, bresaola, salmone o tofu per chi preferisce proteine vegetali. D’altra parte, gli amanti del formaggio non fanno mai mancare una mozzarella tagliata a pezzetti o una pioggia di parmigiano a scaglie.

Ma non è tutto. Infatti, c’è anche chi decide di guastare il piatto più fresco e apparentemente leggero della stagione condendolo con varie salse e frutta secca.

Ed ecco che il risultato è un piatto delizioso, abbondante e certamente nutriente.

Ma siamo sicuri che la nostra insalata sia leggera come crediamo? Indaghiamo sulla questione.

Potrebbe equivalere anche a tre piatti di pasta questo piatto tipicamente estivo che tutti ritengono dietetico

No, la nostra insalata potrebbe non essere leggera come credevamo.

In un recente intervento, il direttore della IULM Food Academy ha affermato che un’insalatona molto condita sarebbe molto più calorica della pasta. Precisamente, si parla addirittura di un piatto che potrebbe equivalere anche a tre piatti di spaghetti, fusilli o trofie, magari al sugo o al pesto.

Basti pensare alla Caesar salad, di origine americana e diffusa in tutto il Mondo. Ogni Paese la rielabora a suo modo, ma la ricetta classica prevede lattuga, parmigiano, crostini di pane, pollo e una salsa particolare. Nel dettaglio, il pollo può essere arrostito o panato e fritto, accompagnato talvolta anche dalla pancetta.

Tuttavia, non è soltanto la Caesar salad ad essere poco adatta ad un regime ipocalorico, perché tutto dipende da ingredienti e condimento. Se aggiungiamo formaggi, salse, salumi e pane, ecco che le calorie aumenteranno inevitabilmente.

Quindi, va bene gustare un’insalatona molto condita, basta non illudersi che sia sempre leggera e alleata della linea. La presenza delle verdure non indica un piatto necessariamente dietetico, così come una porzione di patatine fritte non è per forza sinonimo di junk food.

Anche in questo caso, il segreto sta nella moderazione.

Approfondimento

Invece di mangiare sempre insalata o pasta fredda, proviamo questa variante estiva della ricetta più amata anche in inverno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te