Polpette economiche e davvero irresistibili con i soliti 3 ingredienti che avanzano sempre

Da sempre le polpette sono la ricetta “svuota frigo” per eccellenza. Mamme e nonne ci hanno insegnato che il cibo non si butta mai. E così, quando avanza un pezzetto di carne, un tozzo di pane, qualche fettina di salame e un pezzetto di formaggio, basta aggiungere un uovo ed ecco qui delle ottime polpette che mettono d’accordo tutti. In maniera rapida e semplice, salvano il pranzo o la cena senza spendere nulla, perché gli ingredienti sono tutti piccoli avanzi dei giorni precedenti.

Sempre parlando di polpette, oggi vedremo una ricetta ancora più economica. Spiegheremo come preparare polpette economiche e davvero irresistibili con i soliti 3 ingredienti che avanzano sempre. Gli ingredienti che andremo ad utilizzare, infatti, non sono gli avanzi di altri pasti o ricette, ma quei must che tutti abbiamo in casa e che, spesso, finiscono per non essere neppure utilizzati.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Stiamo parlando di carote, patate e dell’immancabile scatoletta di tonno presente nella dispensa di ogni casa che si rispetti!

Polpette economiche e davvero irresistibili con i soliti 3 ingredienti che avanzano sempre

Vediamo cosa ci serve e come procedere.

Ingredienti:

  • 200 gr di tonno sgocciolato;
  • 180 gr di patate pulite;
  • 80 gr di carote pulite;
  • 1 uovo;
  • 2 cucchiai di formaggio grattugiato (a piacere grana, parmigiano, pecorino o altro);
  • 2 cucchiai di pangrattato;
  • olio q.b.;
  • sale e pepe q.b.

Procedimento

Far bollire le patate e le carote già pulite. Per ridurre i tempi di cottura, meglio farle cuocere già tagliate a tocchetti. Una volta cotte le verdure, ridurle in una purea grossolana schiacciandole con la forchetta. Unire il tonno sbriciolato, l’uovo, il formaggio e il sale, e continuare ad amalgamare bene. Poco alla volta aggiungere il pangrattato fino ad ottenere la giusta consistenza (l’impasto non deve essere troppo molle e appiccicoso ma neppure troppo secco e compatto). Poi, mettere l’impasto a riposare in frigorifero per circa mezz’ora.

Successivamente, formare delle polpettine della misura desiderata e passarle nel pangrattato e sistemarle su una teglia rivestita con carta da forno. Ungerle con un filo d’olio (per una ricetta davvero leggera si consiglia di utilizzare un dosatore spray) e far cuocere in forno già caldo a 180°C per 12 minuti, e comunque fino a quando non avranno assunto una bella doratura.

Infine, servire ben calde con una fresca insalata di verdure miste.

Varianti

Essendo le polpette una ricetta di “riciclo”, le varianti possibili sono infinite. Sicuramente le patate sono una base fondamentale di questa ricetta perché, con la loro consistenza, creano compattezza. Al posto delle carote, possiamo però utilizzare altre verdure, come ad esempio spinaci o zucchine, ma anche broccoli o cavolfiore.

Inoltre, per rendere più golosa la ricetta base, basta aggiungere all’interno di ogni polpettina un cubetto di formaggio tipo scamorza o galbanino in modo da creare un cuore filante.

Ed ancora, per insaporire il ripieno sono ottime le spezie, come prezzemolo, rosmarino e salvia tritati.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te