Non c’è da disperare se è finita la carta da forno, ecco quali sono i suoi ottimi sostituti

L’impasto è pronto, dobbiamo solo versarlo nella teglia ed infornarlo. E proprio in questo momento ci accorgiamo che è finita la carta da forno. Che fare dunque? Rinunciare al nostro delizioso manicaretto già bell’e preparato? Nient’affatto! In questo articolo andremo a spiegare perché non c’è da disperare se è finita la carta da forno, ecco quali sono i suoi ottimi sostituti.

Carta da forno

La carta da forno è una carta impermeabile che, nelle cotture al forno, fa sì che il cibo non si attacchi al fondo del recipiente in cui è messo a cuocere.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

In cucina tutti l’abbiamo. È ormai uno strumento necessario per tantissime ricette. Nel forno, infatti, non ci vanno solo dolci e lasagne, ma anche carne, pesce, frittate, verdure, patate.

La cottura in forno, oltre ad essere super comoda, ci consente spesso anche di limitare i condimenti.

In un altro articolo abbiamo visto quali sono i sostituti classici della carta da forno, i cosiddetti rimedi della nonna. Per leggerlo basta cliccare qui. Oggi invece andremo a scoprire altre interessanti varianti.

Non c’è da disperare se è finita la carta da forno, ecco quali sono i suoi ottimi sostituti.

Carta stagnola

Per determinate preparazioni, il classico foglio di alluminio è un elemento imprescindibile della ricetta stessa. Pensiamo ad esempio al pesce o le patate al cartoccio. Basta chiudere l’alimento insieme a tutti i suoi condimenti e aromi in un foglio di carta stagnola, chiudere bene e infornare.

Burro spray

Molto utilizzati in pasticceria, esiste anche il burro spray: pratico e semplicissimo da usare, è a lunga conservazione.
Basta spruzzare un po’ di prodotto e non serve aggiungere la farina.
Il burro spray si trova soprattutto online e nei negozi specializzati in prodotti per la cucina.

Carta forno del prodotto

Approfittare tutte le volte che si può. Molti alimenti confezionati, come pasta sfoglia, pasta brisée, basi per pizza e focaccia… sono già venduti avvolti nella loro carta forno. Basta fare un po’ di attenzione in fase di apertura e srotolamento per non strappare la carta, guarnire a piacimento e infornare.

Niente

Esistono infine degli alimenti che possiamo cuocere senza carta forno né nessun’altra protezione. È bene sapere di quali prodotti stiamo parlando in modo da risparmiare sulla carta da forno (anche se ce l’abbiamo!). Il caso emblematico è quello dei semi oleosi da tostare: nocciole, mandorle, semi di zucca, semi di girasole… Con questi prodotti si può andare tranquilli, basta sistemarli in maniera uniforme direttamente sulla teglia e infornare.

Nessuna base protettiva neppure per carne e pesce al sale (grandi classici sono il roastbeef o il branzino) o al cartoccio (come visto più sopra).

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te