Pochi sanno che per avere una pelle giovane a 50 anni bastano 5 minuti al giorno

I 50 anni sono un’età critica per molte donne. Purtroppo, la pelle perde elasticità e tonicità dandoci un aspetto stanco ed invecchiato.

Possiamo provare a contrastare gli effetti del tempo ricorrendo a 3 trucchi infallibili per mantenere la pelle tonica ed elastica dopo i 50 anni.

Anche il make up e il look possono aiutarci molto quindi ecco gli errori da evitare per non sembrare più vecchi. Ma non è tutto e infatti pochi sanno che per avere una pelle giovane a 50 anni bastano 5 minuti al giorno.

Infatti, oltre allo stile e al make up, possiamo ricorrere a semplici azioni quotidiane che ci permetteranno di limitare i segni del tempo.

Il viso è il punto che per primo mostra i segni del tempo che passa. Se vogliamo mantenere un viso tonico, elastico e ben disteso dobbiamo assolutamente provare queste tecniche.

Pochi sanno che per avere una pelle giovane a 50 anni bastano 5 minuti al giorno

La ginnastica facciale è una pratica molto semplice ma incredibilmente efficace. Questa è in grado di stimolare la circolazione nella zona viso e aiuta a prevenire le rughe d’espressione.

Per prima cosa dobbiamo iniziare dal muscolo frontale del viso. Questo muscolo si trova sulla fronte, sopra gli occhi. Dobbiamo massaggiare con le mani in modo lento e profondo.

Alterniamo la direzione del massaggio dal sopracciglio verso l’attaccatura dei capelli e poi dal centro della fronte verso le tempie.

Dobbiamo praticare questo massaggio per almeno un minuto. È importante distendere le bande di questo muscolo perché quando sono contratte formano le rughe frontali. Se le distendiamo ogni giorno praticando il massaggio diminuiremo questo problema.

Corrugatore del sopracciglio

Questo muscolo si trova sotto quello frontale. Stendere il corrugatore serve a mantenere la pelle di questa zona tonica e distesa.

Dunque, pieghiamo le dita ad uncino e percorriamo tutto il sopracciglio dal centro verso le tempie facendo pressione. Il movimento deve essere lento e profondo e deve durare almeno un minuto.

Zigomi e ovale

Dopo i 50 anni le guance tendono a svuotarsi e gli zigomi scendono. Per mantenerli alti e pronunciati, dobbiamo massaggiarli.

Avvolgiamo lo zigomo tra il dito indice e il medio come se volessimo dare un pizzicotto. Portiamo la pelle verso la tempia. Facciamo la stessa cosa con l’altro zigomo ripetendo l’azione per 30 secondi.

In seguito, serriamo le labbra accennando un sorriso in modo da tenere contratti i muscoli. Con le dita di entrambe le mani partiamo dal mento e saliamo su per tutto il viso. Arriviamo sopra gli zigomi praticando una pressione lenta e profonda. Questo ci aiuterà a mantenere la pelle tonica ed elastica. Ripetiamo il movimento per 3 volte.

Mai trascurare il collo

Uno dei punti deboli delle donne è il collo. Infatti, questo è uno dei punti in cui si nota di più il passare del tempo.

Per mantenere tonica la pelle del collo, uniamo i palmi delle mani con la punta delle dita che toccano sotto il mento. A questo punto apriamo le mani e con le dita e i palmi massaggiamo la pelle del collo portandola dal mento verso le orecchie.

Pratichiamo un movimento lento ma ben definito. Una volta giunti alle orecchie, scendiamo giù fino alle clavicole allungando il collo verso l’alto.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te