Perché la protezione solare spray non è sempre sufficiente e come possiamo proteggere la nostra pelle al meglio

La primavera è agli sgoccioli e le temperature schizzano alle stelle. Chi per il mare e chi per la città ci ritroviamo tutti difronte agli scaffali di supermercati e farmacie per l’annosa scelta della crema solare più adatta alle nostre esigenze. La gamma ricchissima di prodotti può venirci in aiuto o confonderci ulteriormente. Per venire incontro alle nostre esigenze più disparate troviamo sul mercato una vasta gamma di prodotti quali opacizzanti.  Antimacchia, idratanti, colorati, per lo sport, in ogni consistenza: sieri, creme, latte, gel, e negli ultimi anni, spray. Come per ogni tipologia di prodotto è fondamentale trovare quello più confortevole per noi.

Perché la protezione solare spray non è sempre sufficiente e come possiamo proteggere la nostra pelle al meglio

A prima vista l’applicazione a spray è senza dubbio la più comoda e veloce, ma diamo un’occhiata ai suoi vantaggi e svantaggi. Gli spray sono ovviamente più pratici e versatili. Hanno una texture trasparente e molto leggera che è piacevolmente rinfrescante da usare. C’è però un aspetto negativo. Infatti, ogni volta che si spruzza la maggior parte del prodotto si disperde nell’ambiente, lasciando sul nostro viso una quantità di prodotto insufficiente.

Idealmente la protezione andrebbe applicata 30 minuti prima di esporsi al sole, assicurandosi di utilizzare abbastanza prodotto per proteggere tutta la superficie della pelle. Ecco perché la protezione solare spray non è sempre sufficiente. Infatti, la dose consigliata è 2 mg di crema solare per centimetro quadrato di pelle, per un totale di circa 30 grammi di crema solare su una persona adulta per ogni applicazione. Se utilizzato correttamente un tubetto di crema da supermercato dovrebbe quindi durarci circa 6-7 applicazioni.

Il trucchetto delle dita, come non sbagliare più le quantità di crema sul viso.

Nel viso andrebbe applicato ogni 2-3 ore l’equivalente di un cucchiaino da dessert o più comodamente il quantitativo di crema che crea una striscia verticale su indice e medio. Certo, può sembrare complicato, ma applicare la giusta quantità di crema solare è l’unico modo per prevenire le scottature, quindi l’invecchiamento e problematiche più serie dovute ai dannosi raggi UVA-UVB. Soprattutto per le pelli sensibili, l’applicazione rigorosa della crema deve essere abbinata a un SPF elevato, da 50 in su, mai inferiore a 30. In conclusione, per sfruttare appieno le potenzialità dell’applicazione spray possiamo utilizzarla come fonte di protezione extra, destinandolo ai ritocchi durante la giornata, ad esempio come top coat per il trucco, in modo da garantire sempre la corretta quantità di prodotto sul viso.

Lettura consigliata

Questo abito chic e fluttuante sarà il più amato dell’estate perché, morbido e leggero, ringiovanisce e sta bene a ogni donna

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te