Per rinvigorire il basilico e far crescere foglie profumatissime c’è un piccolo trucco facile e veloce che pochi conoscono

In casa non dovrebbe mancare mai! Il basilico è una delle più amate e diffuse erbe aromatiche che si possono coltivare facilmente, sia in vaso che nell’orto.

Originaria dell’Asia, la pianta di basilico deriva dalla famiglia delle lamiacee. Viene classificata come erbacea annuale. Una vera ricchezza capace di deliziare le pietanze, per buona parte dell’anno, con foglie profumatissime.

Secondo gli esperti, il basilico avrebbe anche delle proprietà antinfiammatorie e antibatteriche. Inoltre, da un punto di vista nutrizionale, sembrerebbe fonte di sostanze che aiuterebbero l’attività antiossidante. Sembrerebbe anche ricco di vitamine piuttosto utili al metabolismo, alla coagulazione e allo sviluppo del sistema nervoso, durante la gestazione.

Consigli da ricordare

Insomma, usare il basilico fresco per aromatizzare i nostri piatti è una vera fortuna che non bisogna sottovalutare. Dunque, per conservare il basilico fresco molto più a lungo, ecco anche un’idea furba da copiare “rubata agli chef”.

Basta una sola fogliolina di basilico per rendere speciale anche un semplice piatto di pasta. Ovviamente, non si può pensare al basilico senza immaginare il gustoso pesto alla genovese. Orgoglio tricolore che porta in alto in nome dell’Italia in tutto il Mondo. Prepararlo in casa è un gioco da ragazzi. Non tutti, però, conoscono questi 5 trucchetti della nonna per un pesto perfetto, sempre profumatissimo e che non annerisce mai.

Avere il basilico sempre fresco e a disposizione è una salvezza in cucina. Dunque, conoscere qualche piccolo segreto di coltivazione è fondamentale per avere una pianta bella, sana e abbondante di foglie dal profumo inebriante. Della sua coltivazione in vaso ne avevamo già parlato. Ed ecco, quindi, qualche piccolo consiglio e gli errori da non commettere.

Per rinvigorire il basilico e far crescere foglie profumatissime c’è un piccolo trucco facile e veloce che pochi conoscono

Una volta acquistata, la piantina di basilico giacerà sul balconcino di casa, oppure su una mensola della cucina. Molti si concentrato sull’innaffiatura, oppure sull’esposizione alla luce. Tuttavia, per stimolare la continua produzione di foglie bisognerà cimare con frequenza le piccole infiorescenze della pianta. In questo modo, le foglie si manterranno “tenere” e molto profumate. Non tutti sanno, infatti, che quando i fiori maturano e fanno i semi, le foglie perdono forza e diminuiscono anche l’aroma. Inoltre, in queste condizioni, la pianta potrebbe seccare più facilmente.

Dunque, per rinvigorire il basilico, potarlo periodicamente sembrerebbe apportare parecchi benefici alla pianta. Le sue energie saranno concentrate sulle foglie, sprigionando un profumo intenso e duraturo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te