5 trucchetti della nonna per un pesto perfetto, sempre profumatissimo e che non annerisce mai

Fresco, leggero e buonissimo! Il pesto di basilico è è un condimento amatissimo e rappresenta una vera ricchezza del Made in Italy.

Il più famoso è il pesto originario della Liguria, il cosiddetto “pesto alla Genovese”. Tuttavia, il Mondo è ricchissimo si ricette e versioni squisite che seguono o meno gli ingredienti e i passi della ricetta classica che tutti conosciamo. Basta una buona varietà di pesto e pochi altri ingredienti per creare sempre dei condimenti straordinari e velocissimi ed arricchire, in pochi minuti, anche un semplicissimo piatto di pasta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Il basilico, poi, regala quel tocco in più alle pietanze grazie al suo profumo inconfondibile.
Considerata la sua bontà e utilità in cucina, conviene conservare una buona scorta di basilico in casa.
A tal proposito, ecco l’idea furba da copiare per conservare il basilico molto più a lungo.

5 trucchetti della nonna per un pesto perfetto, sempre profumatissimo e che non annerisce mai

Chi ama deliziare il palato di amici e parenti con il pesto di basilico fatto in casa dovrebbe conoscere queste informazioni utili e preziose. In poche mosse si potrà portare in tavola un pesto a dir poco perfetto.

Il basilico si presenta in tantissime varietà buonissime. Tuttavia, è quella ligure la regine delle varietà di basilico preferite per il pesto. Le foglie sono lisce e media grandezza. Il profumo è intenso ma fresco, perfetto per essere mescolato con il pecorino e l’aglio.

In pochi sanno che la grandezza delle foglie incide sul sapore e sul gusto finale.
Chi desidera un pesto leggero e fresco avrà bisogno di utilizzare le foglie più piccole e anche le cosiddette “cime” della pianta.
Per ottenere un pesto dal gusto più forte e leggermente amarognolo meglio scegliere le foglie larghe e più grandi.

Attenzione, poi, alla quantità di aglio. La regola dice che per ogni 100 g di basilico bisogna aggiungere uno spicchio d’aglio di media grandezza. Per evitare che il sapore dell’aglio copra quello del basilico è consigliato immergere l’aglio in acqua bollente per un paio di minuti.

Quale formaggio scegliere? Decidere tra il parmigiano e il pecorino è un’impresa assai difficile. In merito a questo argomento, un buon consiglio della nonna prevede 3 dosi di parmigiano e 1 di pecorino. Inoltre, 150 g di formaggio per ogni 100 g di basilico è la formula più gustosa per un risultato eccezionale.

Infine, per evitare il pesto si riscaldi troppo e annerisca un trucchetto utile è quello di utilizzare l’olio freddo di frigo. Ed ecco svelati i 5 trucchetti della nonna per un pesto perfetto, sempre profumatissimo e che non annerisce mai.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te