Per non spellarsi e togliere l’abbronzatura, mantenendo la pelle luminosa

In estate è difficile e faticoso prendere la tintarella. Ciò, soprattutto se non si ci vuole “ammazzare” al sole ma lo si vuole fare gradualmente. Tuttavia, una volta ottenuta l’abbronzatura al punto giusto, l’intento principale è conoscere tutti i metodi per conservarla più a lungo possibile. Inoltre, sarebbe bello poter mantenere un pelle anche morbida e luminosa, a prova di scultura. Insomma, per ottenere l’effetto che desideriamo, qualche sacrificio dovremmo pur farlo. Ed ecco quali sono i rimedi e le precauzioni per un’abbronzatura da favola che si conservi al meglio. Anzitutto, occorre evitare bagni troppo caldi, a favore di quelli tiepidi/freddi e veloci. I primi, infatti, fanno seccare la pelle e favoriscono la disidratazione. Inoltre, per la doccia occorre utilizzare detergenti molto delicati, che rispettano il pH della pelle.

Altri consigli per prolungare l’effetto

Altro consiglio è di effettuare un peeling molto delicato, ogni settimana. Esso serve a rendere la pelle più ricettiva al sole ma anche più luminosa e morbida. Ancora, importante suggerimento è quello di idratate viso e corpo, almeno 2 volte al giorno, ossia mattino e sera. Altro segreto, poi, è quello di applicare sempre la crema solare. In tal modo, l’abbronzatura sarà più graduale ma eviteremo facili spellature da eccesso di sole. Inoltre, è opportuno evitare l’utilizzo profumi o di altri prodotti a base di alcool, che inaridiscono la pelle e accelerano la desquamazione. Per non spellarsi e togliere l’abbronzatura, inoltre, dopo la doccia, è meglio scegliete asciugamani morbidi, tamponando anziché strofinare. Lo sfregamento, infatti, oltre a stressare la pelle, rappresenta anche l’anticamera per la perdita del colorito.

Per non spellarsi e togliere l’abbronzatura, mantenendo la pelle luminosa

Come indicato prima, il momento della doccia non è da sottovalutare, per non lavare via l’abbronzatura. Infatti, oltre a non dover utilizzare acqua troppo calda, è importante scegliere i giusti detergenti. Essi devono contenere ingredienti idratanti e lenitivi e, preferibilmente, non devono essere schiumogeni. Quindi, è meglio optare su oli e gel idratanti che, pur facendo poca schiuma, sono, comunque, molto nutrienti. In commercio, ne esistono tanti specifici creati proprio per mantenere più a lungo l’abbronzatura. Sono composti ricchi di ingredienti oleosi, idratanti, addolcenti ed emollienti. Talvolta, contengono anche estratti naturali di carota e mallo di noce, che intensificano la tintarella e la prolungano nel tempo.

Lettura consigliata

5 consigli per avere una pelle dall’abbronzatura naturale e luminosa, senza segni, rughe e macchie ma baciata dal sole

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te