Per le scottature ci sono tanti rimedi della nonna tra cui la cipolla, ma sbagliamo a non friggere con questi trucchetti

Quando si compiono le solite azioni in casa il rischio di piccoli incidenti è sempre in agguato. Pensiamo alle scale che si usano per pulire i lampadari. Ci sono anche altre attività a cui prestare attenzione. Se ci piace farci la piega, parti del phon o della piastra o del ferro per capelli potrebbero scottarci. Anche mentre stiriamo potremmo farci male. Se poi usiamo il forno o i fornelli, l’attenzione dev’essere massima. Sebbene si usino molti strumenti con padronanza, basta una piccola distrazione per causare un danno. Le bruciature, quindi, sarebbero gli incidenti domestici più comuni.

Per le scottature ci sono tanti rimedi della nonna, come la cipolla. Applicarne un pezzetto per qualche minuto darebbe un sollievo evitando la formazione della bolla. Un altro metodo consisterebbe nell’uso di una fettina di patata. In alternativa si può premere un pezzo di buccia di banana. Anche pomate alla calendula servirebbero in caso di piccole bruciature, così come il gel di aloe vera. Appena possiamo, comunque, prendiamo in farmacia prodotti adatti in caso di eventuali future scottature superficiali.

Per le scottature ci sono tanti rimedi della nonna tra cui la cipolla, ma sbagliamo a non friggere con questi trucchetti

Prevenire alcuni tipi di bruciature domestiche in certi casi sarebbe possibile non solo prestando attenzione a ciò che facciamo, ma anche in altri modi. Ad esempio, sono in vendita a volte con alcuni phon i guantini per evitare ustioni. Inoltre, dovremmo tenere a portata di mano le presine sia per le teglie da forno che per prendere le pentole.

Per quanto riguarda la frittura, è un modo saporito e gustoso di cuocere tanti cibi. Pensiamo ai pesci, ai crostacei, alle uova oppure a certi dolci.

Per quanto riguarda gli schizzi di olio bollente mentre friggiamo, c’è un modo ingegnoso per proteggere le dita. Basterà tagliare una bottiglia da 1,5 o 2 litri a metà, forare il tappo e inserire il manico del cucchiaio di legno o della paletta in silicone e poi dall’altro lato infilare la mano per afferrarlo.

Un altro trucchetto consiste nell’asciugare bene ciò che andremo a buttare nell’olio caldo. Inoltre, per evitare la condensa, è preferibile non usare il coperchio ma un paraschizzi forato. Un pezzetto di patata può assorbire eventuale umidità in padella.  È importante poi friggere in olio profondo già all’inizio e non aggiungerne altro a cottura iniziata.

In alternativa all’olio d’oliva o di semi potremmo usare altro. Ad esempio il burro chiarificato sarebbe meno soggetto a questi inconvenienti.

Lettura consigliata

Per cucinare le patate con le carote non al forno o lesse ma in questo modo gustoso in padella bastano pochi ingredienti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te