Per glutei sodi e una botta di energia basterebbero 5 minuti al giorno di questo esercizio che molti ignorano

È novembre, si avvicinano le feste e vogliamo arrivare preparati. No, non solo psicologicamente, pronti ad affrontare lo stress prenatalizio, ma anche fisicamente. Vorremmo arrivare al cenone in forma, per ricevere al meglio il cibo e, nel bene e nel male, i parenti.

Vanno bene il regalo perfetto, il menù già pronto e l’albero ben illuminato, però anche i glutei un po’ più sodi non guasterebbero. Ma ammettiamolo: stiamo ancora aspettando di trovare la forza anche solo per fare uno squat.

Vediamo, allora, come mantenerci in forma con questo esercizio che ci ruberà solo pochi minuti al giorno.

Come prepararsi prima di iniziare l’allenamento

Sappiamo che mantenersi in forma non è semplice. A volte manca il tempo, altre l’energia o, semplicemente, la voglia. Ma ecco come prepararsi prima di iniziare l’allenamento. Un piccolo trucco sta nel ritagliarsi pochi minuti al giorno in un momento specifico da dedicare solo al nostro corpo.

Possiamo scegliere di fare un po’ di movimento prima di colazione, per esempio, oppure la sera prima di cena, in base ai nostri impegni.

Qualunque sia il momento migliore per noi, dobbiamo fare una scelta e seguirla ogni giorno, senza scuse. Per questo è importante porsi obiettivi raggiungibili, soprattutto se non siamo abituati a fare esercizio fisico.

Per glutei sodi e una botta di energia basterebbero 5 minuti al giorno di questo esercizio che molti ignorano

Un classico esercizio utile per rendere i glutei più sodi è lo squat, ma qui proponiamo una sua variante: lo squat split jump.

Mettersi in posizione di squat, con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle anche e con le punte dei piedi in avanti. Poi, modificare la posizione “splittando” le gambe, portandone quindi una in avanti e una indietro.

Il piede della gamba davanti è completamente in appoggio, quello della gamba dietro, invece, appoggia solo sulla parte terminale della pianta e sulle dita. Ci si trova così in una posizione asimmetrica.

Se ci si sente in equilibrio, procedere con l’esercizio, altrimenti adattare leggermente la larghezza delle gambe.

Come eseguire correttamente uno squat split jump

Una volta in posizione, scendere in modo verticale piegando entrambe le gambe, ma portando il carico maggiore su quella davanti. Attenzione a bilanciare il peso e a mantenere allineati anca, ginocchio e caviglia. La gamba davanti è piegata di circa 90 gradi e il ginocchio non va oltre la punta del piede.

Durante la discesa, portare le braccia indietro per prepararsi al salto.

Una volta terminata la discesa, darsi una spinta con l’aiuto delle braccia e saltare più in alto possibile. In questa fase bisogna allungare le gambe e poi tornare nella posizione iniziale.

Quando si conclude il salto, tornare a terra cercando di assorbire la forza prodotta. Si può attutire l’atterraggio con l’aiuto delle gambe e dei piedi, i quali raggiungeranno il suolo prima con le punte. In questo modo, si potrà sfruttare la forza elastica per dare il via al salto successivo.

Ripetere l’esercizio con le gambe invertite oppure, per una variante più efficace ancora, invertire la posizione delle gambe durante il salto.

Per glutei sodi e una botta di energia basterebbero 5 minuti al giorno di questo esercizio che molti ignorano, ma che può essere davvero efficace.

Se abbiamo altri 5 minuti a disposizione, vediamo che fare questo trattamento aiuta anche le pelli più mature ad essere morbide e toniche.

Approfondimento

Basta nipoti insoddisfatti a Natale ecco i 5 regali sotto i 50 euro che potrebbero renderli davvero felici

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te