Per evitare bollette salate ma anche per un bucato impeccabile, ecco qualche consiglio per usare al meglio la lavatrice

La lavatrice è un elettrodomestico di cui è impossibile fare a meno. Se forno elettrico o anche lavastoviglie possono anche essere non necessari, non è lo stesso per la lavatrice. Il solo pensiero di dover lavare tutto il bucato a mano è davvero assurdo.

Ma utilizzandola continuamente è lecito chiedersi se esiste qualche modo per evitare bollette troppo care. Non solo per spreco di energia e soldi, ma anche per usarla in modo più efficiente per il nostro bucato.

Il risparmio sui costi della lavatrice è un argomento molto più ampio del solo risparmio di corrente elettrica. Per conoscere i consumi basterà dare un’occhiata in bolletta, utilizzandola nelle fasce orarie più convenienti. Ovviamente scegliere modelli a classe energetica più elevata è sicuramente uno dei fattori, certo. Ma non tutti si possono permettere di spendere quelle cifre, soprattutto in questo momento.

Per evitare bollette salate ma anche per un bucato impeccabile, ecco qualche consiglio per usare al meglio la lavatrice

Ma sia che si abbia una lavatrice all’avanguardia o una più datata è bene conoscere qualche consiglio indispensabile. Senza di questi potremmo rischiare di rovinare la lavatrice o sostituirla solo perché non la utilizziamo al meglio.

Il prelavaggio è necessario?

Il più delle volte no, serve soltanto quando il bucato è davvero sporco o presenta macchie difficili. Basti pensare a quelle di sangue, erba o fango, che con un lavaggio normale non vengono via. Negli altri casi basterà utilizzare la candeggina delicata direttamente sulla macchia e poi mettere il capo in lavatrice.

Meglio sempre a pieno carico

Se possibile riempiamo la lavatrice fino al peso massimo supportato prima di avviarla. In questo modo eviteremo troppi carichi e ricordiamo che il peso supportato si riferisce ai capi asciutti. Anche se ci sembrerà tanto pesante, difficilmente un carico di magliette di cotone supererà i 3 chili.

No ai lavaggi brevi

Pensiamo che accorciando i tempi di lavaggio andremo a risparmiare sulla bolletta. In realtà la lavatrice andrà a consumare in modo maggiore perché dovrà fare tutto il lavoro in meno tempo. Preferiamo i lavaggi ECO predisposti per il risparmio energetico, non allarmiamoci se durano di più.

Per un risultato non solo efficace ma anche meno dispendioso usiamo il cassetto dosatore per il detersivo. Le lavatrici moderne sanno quando aggiungere il sapone al lavaggio, prelevandolo dal cassetto. Se usiamo il detersivo in polvere o liquido nel cestello andremo a sprecarlo perché andrà via al primo scarico.

Per finire evitiamo di aggiungere ulteriore acqua perché dall’oblò ci sembra poca. Aggiungendone altra nel risciacquo sprecheremo acqua inutile e il lavaggio non sarà ottimale. L’elettrodomestico aveva già tarato l’acqua necessaria in base al peso del carico.

Quindi, per evitare bollette salate ma anche per lavare i nostri capi alla perfezione sarebbe bene fare così. Spesso crediamo che massime temperature e centrifughe basse servano a pulire meglio capi e lenzuola. Ma abbiamo già visto in un precedente articolo che le lenzuola saranno igienizzate anche a 60° gradi.

Approfondimento

Come lavare i maglioni di lana in lavatrice per non farli infeltrire prima di riporli nell’armadio per la primavera

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te