Ecco a che temperatura lavare le lenzuola per averle sempre morbide e igienizzate

È una domanda che si pongono in molti. Quando si tratta di lavare le lenzuola in genere ogni persona ha un suo metodo. Alcuni sostengono che vanno lavate per forza a 90° gradi, altri neanche superano i 30°. Ma in realtà ogni tessuto prevede una temperatura diversa. Proprio come gli altri capi, anche le lenzuola non hanno tutte la stessa temperatura di lavaggio. Oggi noi dello Staff di ProiezionidiBorsa stileremo una piccola guida utile per tutti.

Ecco a che temperatura lavare le lenzuola per averle sempre morbide e igienizzate

Il problema principale, se non ci sono macchie particolari, è che le lenzuola siano ben igienizzate. A volte si tirano fuori dal cestello e già al tatto non ci sembrano pulite. Magari c’è ancora sapone tra le fibre, oppure sono diventate ruvide. Questo succede perché non si usa la temperatura di lavaggio ottimale. Ogni fibra richiede dei gradi diversi, e lo stesso vale per il tessuto colorato o bianco. Prima di tutto ci può essere utile controllare l’etichetta sulle lenzuola. Soprattutto se si hanno dubbi sulla composizione. In questo modo abbiamo un’idea precisa del materiale da lavare. Cotone, flanella, microfibra o misto poliestere. O anche seta, lino o filato di lana.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Quelle bianche di cotone sono le più resistenti

La fibra bianca di cotone è quella che resiste alle alte temperature. Ma per igienizzarle non è necessario usare il massimo, basterà lavarle a 60° gradi. In questo modo saranno pulite e igienizzate, ma non si stresserà troppo il tessuto. Evitando che si consumi e si strappi più facilmente. Vanno lavate da sole, nessun capo colorato altrimenti il disastro è assicurato. Anche per le lenzuola in lino si può usare la stessa temperatura. Ma se sono di misto lino, meglio controllare che non ci sia poliestere. Altrimenti 60° gradi sono troppi, le lenzuola si restringeranno.

Quelle di cotone colorato invece sono le più semplici

Non c’è bisogno di esagerare con i gradi, 40° gradi vanno bene. Si otterrà un buon risultato senza stressare il tessuto. Così rimarrà più morbido più a lungo. Un piccolo segreto, al primo lavaggio perderanno sicuramente un po’ di colore. Per evitare che ne perdano troppo si può aggiungere un bicchiere d’aceto in lavatrice. Così non si scoloriranno.

Per quanto riguarda quelle in seta, lana e microfibra meglio il lavaggio a freddo. Sui 30° o 40° gradi al massimo. Altrimenti si rischia di stressare il tessuto e rovinarlo in poco tempo. Il lavaggio a freddo è fatto proprio per i materiali più delicati. Ne preserva colore, consistenza e trama.

Quindi, ecco a che temperatura lavare le lenzuola per averle sempre morbide e igienizzate. Non c’è bisogno di alte temperature per avere capi puliti. L’importante è usare il lavaggio giusto per ogni tipo di tessuto. E così le nostre lenzuola dureranno più a lungo. Sempre pulite, morbide e igienizzate a regola d’arte.

Approfondimento: Trucchi sorprendenti per avere lenzuola perfettamente lisce senza stirarle.

Consigliati per te