Per depurare il fegato grasso con la dieta, via libera ai frutti ricchi di questa vitamina

Sono moltissime le persone in Italia e nel Mondo a soffrire di fegato grasso (steatosi epatica). Questa pericolosa condizione si manifesta quando il quantitativo di grasso nel fegato supera la soglia del 5-10%. La patologia colpisce perlopiù le persone in sovrappeso (nel 90% circa dei casi), ma non solo. Anche un 35% del resto della popolazione ha il fegato grasso e potrebbe non saperlo, visto che spesso è un disturbo silenzioso. Questa condizione può portare a serie complicazioni, come epatite, cirrosi epatica o anche tumore del fegato. I ricercatori stanno ancora sperimentando una terapia farmaceutica utile a cura e prevenzione. Nel mentre, un grande aiuto può arrivare da una vitamina, presente soprattutto nei frutti oleosi.

Per depurare il fegato grasso con la dieta, via libera ai frutti ricchi di questa vitamina

Per curare e prevenire il fegato grasso e le complicazioni che da esso scaturiscono, ancora non esiste una terapia medica univoca. Mai come in questo caso, la prevenzione dovrebbe partire da tavola, quindi da una scelta sapiente degli alimenti. Visto che il fegato grasso è una patologia che colpisce soprattutto i soggetti sovrappeso, la prima regola utile è dimagrire, seguendo diete ipocaloriche.

A tal proposito, sarebbe bene rinunciare il più possibile a grassi saturi e carboidrati raffinati, oltre che, ovviamente, all’alcol, nemico numero uno del fegato. Al contempo, è consigliabile fare il pieno di fibre, di antiossidanti e di vitamine. In particolare, i medici sembrano concordare sul fatto che l’assunzione di vitamina E possa servire alla causa. Per depurare il fegato grasso con la dieta, via libera ai frutti ricchi di questa vitamina, che sono soprattutto quelli oleosi. Dunque, via libera a olive e frutta secca, ma anche al mais e alla verdura a foglia larga. Il fabbisogno giornaliero di vitamina E è di circa 8-10 mg. Ma oltre a quelli ricchi di vitamina E, ci sono anche altri cibi da scegliere per la salute del fegato.

Come mangiare per disintossicare il fegato

Per voler bene al nostro fegato dobbiamo scegliere alimenti ricchi di fibre ed eliminare i grassi saturi a favore di quelli monoinsaturi e polinsaturi. Meglio rinunciare anche ai cibi ricchi di zuccheri semplici ed evitare di aggiungere grassi in cottura (come l’olio nella padella). È anche sconsigliato sottoporre il nostro organismo a lunghi periodi di digiuno. È bene, invece, mangiare con regolarità, senza rinunciare nemmeno agli spuntini, purché a base di alimenti salutari (yogurt e frutta, per esempio).

Approfondimento  

3 porzioni al giorno di queste 3 verdure depurano velocemente fegato e reni

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te