Per chi non vuole rischiare brutte malattie ecco i 5 esami da fare oltre i 40 

Se la vita comincia a 40 anni, allora è auspicabile iniziare una nuova fase di vita in ottima forma. Purtroppo la medicina ci dice che superati i 40 inizia il declino psicofisico della persona. Un lento ma costante decadimento che porterà ai 60 e quindi alla terza età, o meglio alla terza vita. Per godere in pieno le opportunità che la vita offre dopo i 40 anni, una buona forma psicofisica è l’ideale. A questo scopo diventa importante la prevenzione che passa attraverso un corretto stile di vita e controlli medici regolari. Per chi non vuole rischiare brutte malattie ecco i 5 esami da fare oltre i 40.

Dopo i 40 anni arriva il momento di fare attenzione allo stile di vita. Si può mantenere un invidiabile benessere psicofisico con una attenta attività di prevenzione, assumendo sane abitudini quotidiane, in particolare nell’alimentazione. Chi vuole avere un corretto stile di vita e allontanare il più possibile le malattie, deve fare una regolare attività fisica. Sembra incredibile ma diabete, cancro e patologie cardiache sono facilitate facendo questo per oltre 6 ore al giorno.

Una corretta alimentazione è un’altra forma di prevenzione molto importante. Per esempio non molti sanno che contro calorie, obesità e diabete questo è il super alimento da consumare in autunno. Inoltre si devono abbandonare abitudini pericolose per il nostro organismo come il fumo e l’eccesso di alcol.

Per chi non vuole rischiare brutte malattie ecco i 5 esami da fare oltre i 40

Attività fisica e sana alimentazione non sono sufficienti per una efficace prevenzione. I controlli medici regolari sono altrettanto importanti. Chi ha oltre 40/45 anni dovrebbero sottoporsi ad un check up della salute quasi annualmente. Ma quali esami si dovrebbero fare entrati negli “anta”? I medici sono concordi nel ritenere che troppi esami non servono a nulla e sono anche controproducenti. E allora ecco gli esami da fare.

Prima di tutto gli esami del sangue, per mantenere sotto controllo i principali valori ematici. Poi occorre misurare la pressione sanguigna almeno una volta all’anno, ma anche più frequentemente se il medico lo ritenesse necessario. Un elettrocardiogramma ogni 12 mesi sotto sforzo, ci aiuterà a capire lo stato di salute del nostro cuore. Anche una ecografia dell’addome può aiutare a capire lo stato di salute degli organi e dei vasi sanguigni di quella fondamentale regione del corpo. Controllo utilissimo soprattutto per chi è fumatore.

Per le donne over 40 una mammografia ogni 2 anni è quasi d’obbligo, insieme ad un Pap Test. Per l’uomo è importante un esame del PSA (antigene prostatico specifico), specialmente se sono stati superati i 50 anni.

Approfondimento

Questi 7 segreti sono oro per essere subito in forma smagliante per l’autunno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te