Oltre ad abbassare la pressione questa spezia dal profumo intenso riduce anche il colesterolo cattivo

Ecco una spezia molto profumata che ricorda le terre d’oriente. Infatti la pianta da cui si ricava è originaria del continente asiatico.

Una spezia dalle origini antichissime. Le sue proprietà aromatiche erano già conosciute dagli antichi greci e romani, che la utilizzavano come ingrediente principale per la preparazione dei profumi.

Dal sapore pungente, forte e balsamico, e dal profumo inconfondibile. Ne basta una piccola quantità per conferire un gusto unico a piatti dolci e salati.

Una spezia utilizzata da secoli

Una spezia che si trova sotto forma di baccello e che conserva al suo interno dei semi neri. È una delle spezie più costose, dopo la vaniglia e lo zafferano. Ecco che Noi di ProiezionidiBorsa, oggi vogliamo parlare del cardamomo.

Una spezia utilizzata in cucina per insaporire gli alimenti, ma usata da secoli anche per le sue proprietà benefiche. Infatti sia le bacche che gli oli essenziali hanno un elevato valore terapeutico.

Da sempre il cardamomo è utilizzato come rimedio naturale e casalingo per favorire la digestione, risolvere i problemi gastrointestinali e combattere l’alito cattivo.

Oltre ad abbassare la pressione questa spezia dal profumo intenso riduce anche il colesterolo cattivo

Sono tanti i benefici che questa spezia apporta al nostro organismo.

Secondo questo autorevole studio, il cardamomo riduce efficacemente la pressione sanguigna. La ricerca ha esaminato 20 individui con problemi di ipertensione a cui sono stati somministrati per 21 settimane, 3 grammi di polvere di cardamomo. Al termine di queste settimane, tali individui hanno registrato un abbassamento di pressione ed un aumento dell’attività antiossidante.

Esaminando un secondo studio, condotto sui ratti, si è evidenziato che l’olio di cardamomo ha ridotto del 39% il colesterolo cattivo e del 33% i trigliceridi epatici.

Ecco che, secondo le ricerche effettuate, oltre ad abbassare la pressione questa spezia dal profumo intenso riduce anche il colesterolo cattivo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te