Occhi in primo piano con questo trucco ringiovanente perfetto per le over 50

occhio

Come truccarsi dopo i 50 anni? Alcune celebrità, superati gli “anta”, hanno deciso di rinunciare al trucco e di mostrare il viso al naturale, consapevoli che gli eccessi non sono più alleati della bellezza dopo una certa età. Ma un trucco leggero, quello che c’è e non si vede, può coprire le piccole imperfezioni, illuminare lo sguardo e rendere il viso più interessante. Per un trucco quasi invisibile, che tutte possiamo fare da sole, bastano pochi prodotti da usare con qualche piccolo accorgimento.

Come illuminare il viso dopo i 50 anni

Fondotinta, matita occhi, mascara, ombretto e rossetto. Sono i prodotti base a cui aggiungere poco altro per risultati eccezionali. I make-up artist, i veri esperti del trucco, consigliano l’uso del primer, cioè di una base make-up prima del fondotinta per correggere le piccole imperfezioni. Scegliamo un prodotto molto idratante e stendiamolo uniformemente e perfettamente, lasciandolo assorbire dalla pelle. In piccole quantità e senza esagerare.

Poi possiamo applicare il fondotinta. Opteremo per un prodotto fluido e idratante, ricco d’acqua e poco pigmentato. Da usare con parsimonia. Un velo sottilissimo è sufficiente a uniformare l’incarnato ed evitare l’effetto mascherone evidenziando le rughe. Possiamo applicarlo con le dita oppure, per un risultato più professionale, con un pennello a setole sintetiche. Permette di stendere bene il prodotto e non assorbe l’acqua presente nel cosmetico come farebbe una spugnetta da trucco.

Occhi in primo piano con questo trucco ringiovanente che dona profondità allo sguardo

Con il passare degli anni lo sguardo è meno luminoso e più stanco, gli occhi circondati di piccole rughe. Con il trucco si può aprire lo sguardo restituendogli luminosità e ingrandire gli occhi. Per ottenere questo risultato il mascara è fondamentale e dovremmo sceglierlo con cura. Ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le esigenze. Al momento dell’acquisto controlliamo con attenzione lo scovolino. In fibre naturali ci regalerà un trucco leggero, sicuramente da preferire. Alcuni scovolini sono dotati anche di un pettinino utile per definire e districare le ciglia. Possiamo optare per il classico colore nero oppure ripiegare sul blu notte o sul marrone.

Via libera anche all’eyeliner che dona profondità allo sguardo. Applichiamolo tracciando una linea sottile e sollevando la palpebra. La linea deve accompagnare le forma dell’occhio e fermarsi all’altezza delle ciglia, così come detta la moda.

Come truccare gli occhi con la palpebra cadente

Se mascara e eyeliner sono elementi base del trucco degli occhi, l’ombretto è facoltativo e scelto secondo il gusto personale. Per allargare lo sguardo applichiamolo con un piccolo pennello partendo dall’angolo esterno dell’occhio e sfumandolo gradualmente verso l’interno.

Quali ombretti usare dopo i 50 anni? Scegliamo tonalità opache o satinate ma mai perlate. Da evitare anche i colori troppo accesi che metterebbero in evidenza le piccole rughe. Un trucchetto per illuminare le sguardo e ingrandire gli occhi è quello di usare una matita color burro da applicare sulla rima ciliare interna. Avremo gli occhi in primo piano con questo trucco ringiovanente e sofisticato.

E per mimetizzare la palpebra cadente? Applichiamo una matita marrone chiaro sia nell’angolo esterno dell’occhio che lungo la piega della palpebra. L’effetto sarà quello di aprire e ringiovanire lo sguardo.

Lettura consigliata

Accessori che possono fare la differenza e come indossarli per essere alla moda

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te