Non servono lamette e pomici per togliere pelle morta e calli che induriscono e rendono brutti i piedi

L’estate sta per cominciare e molti di noi in questo periodo amano indossare sandali, ciabatte e calzature aperte. Per questo motivo è fondamentale avere sempre piedi impeccabili, puliti e curati. Importantissimo è iniziare la stagione concedendosi una pedicure completa per preparare i piedi ad apparire al meglio durante la bella stagione. In molti dopo mesi di scarpe chiuse e di freddo si ritrovano con piedi rovinati pieni di calli e di pelle morta difficile da rimuovere. Esistono vari metodi per una pedicure davvero notevole, ma oggi vogliamo parlare di un metodo molto semplice da riprodurre a casa. Non servono lamette e pomici per togliere pelle morta e calli, ma questo semplice trucchetto da provare in casa nostra.

I piedi al centro dell’attenzione

D’estate, quale che sia il modello di calzatura che indossiamo, è importante curare la pedicure. Le unghie devono essere pulite e regolari, ma soprattutto dobbiamo prenderci cura dei calli e delle ruvidità. Anche se indossiamo calzature discrete che coprono le dita, dovremo sempre ricordare che i piedi sono uno dei particolari che le persone notano di più. Uscire con unghie non curate, macchie e sporco è un gravissimo errore che potrebbe davvero farci sfigurare davanti agli altri.

Per evitare che questo accada esistono diversi metodi. Possiamo togliere la pelle morta con una pietra pomice o una raspa. Un metodo ancora più aggressivo è quello di rimuovere gli strati di pelle con una lametta apposita. Si tratta di metodi efficaci che andrebbero sempre eseguiti da mani esperte perché potrebbero anche causare danni. In realtà, se sappiamo quali ingredienti dosare, possiamo esfoliare senza un’azione meccanica invasiva come lo sfregamento.

Non servono lamette e pomici per togliere pelle morta e calli che induriscono e rendono brutti i piedi

Possiamo riempire due bacinelle di medie dimensioni di acqua. Una dovrà essere riempita con acqua caldissima, l’altra con acqua fredda, quasi gelata. In entrambi i contenitori possiamo aggiungere del bicarbonato di sodio per un’azione ancora più emolliente. Iniziamo immergendo i piedi nell’acqua calda per dieci minuti. In questo modo la pelle si ammorbidirà e quella morta sarà in rilievo. Trascorso il tempo, possiamo mettere i piedi nell’acqua fredda per cinque minuti.

Adesso possiamo riporre i piedi in quella calda e continuare ad alternare per una mezz’ora. I nostri piedi lasceranno andare la pelle morta e le impurità senza bisogno di grattare e di sfregare e vedremo gli strati di pelle in eccesso venire via naturalmente. Ora possiamo sciacquare con un sapone neutro e asciugare accuratamente. Per l’effetto degli sbalzi di calore, la pelle si rimuoverà da sola e i nostri piedi torneranno belli e morbidi come un tempo.

Approfondimento

Come avere dei piedi morbidi e lisci in maniera sorprendente grazie a questo ingrediente davvero formidabile

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te