Non ridurrebbe solo il colesterolo ma anche il rischio di diabete questo particolare legume da consumare sia dolce che salato

Il diabete è purtroppo una delle malattie più diffuse al Mondo. Si tratta di una patologia cronica che si manifesta con la presenza elevata degli zuccheri nel sangue.

È considerata dagli esperti una malattia subdola, perché inizialmente, e in alcuni casi, non provocherebbe particolari sintomi. Tra le cause che potrebbero portare al diabete citiamo i fattori genetici e quelli legati allo stile di vita e alle abitudini alimentari.

La sintomatologia classica si potrebbe manifestare con un aumento della stanchezza, la vista offuscata, la necessità di bere frequentemente e di urinare più del solito, la perdita improvvisa di peso, ecc.

È necessario che il diabete sia scoperto molto in fretta, per evitare il peggioramento della malattia e cominciare repentinamente le cure indicate.

Un legume che tutti considerano una frutta secca

Abbiamo visto che uno dei fattori scatenanti della malattia potrebbe essere legato ad una cattiva alimentazione. Infatti sappiamo che inserire cibi sani e salutari nella nostra dieta quotidiana ci aiuterebbe a rafforzare l’organismo e prevenire alcune malattie.

Frutta, verdura, pesce, cereali, sono tutti alimenti essenziali che potrebbero aiutarci a vivere meglio e più a lungo. Non dimentichiamo che anche i legumi sono fondamentali. La presenza delle fibre potrebbe aiutare l’intestino e agire, anche, sul colesterolo.

A tal proposito, vogliamo parlare di un legume molto particolare che spesso riconduciamo alla categoria della frutta secca. Parliamo delle arachidi, definite noccioline americane, originarie principalmente del Sud America. In Italia, spesso, sono utilizzate come alimento di accompagnamento, consumate soprattutto durante l’aperitivo o come snack da sgranocchiare davanti alla televisione.

Non ridurrebbe solo il colesterolo ma anche il rischio di diabete questo particolare legume da consumare sia dolce che salato

Naturalmente le arachidi che arrivano nelle nostre case sono quelle acquistate al supermercato, spesso tostate, ricoperte di tanto sale o di cioccolato e caramello.

Ma in realtà questo legume al naturale è ricco di proprietà benefiche molto simili a quelle della frutta secca. I grassi monoinsaturi contenuti potrebbero abbassare il colesterolo cattivo e innalzare quello buono. Inoltre, le varie ricerche pubblicate sulle autorevoli pagine del sito Fondazione Umberto Veronesi, avrebbero identificato un rapporto positivo tra consumo di arachidi e diabete.

Quindi non ridurrebbe solo il colesterolo ma anche il rischio di diabete questo particolare legume da consumare sia dolce che salato.

Ricordiamo che le arachidi contengono molte calorie (circa 600 ogni 100 grammi), quindi devono essere consumate con parsimonia. Inoltre, potrebbero provocare delle allergie.

Consigliamo, come sempre, di consultare il proprio medico per dei chiarimenti ulteriori.

Approfondimento

Si piantano in inverno e si gustano in primavera questi legumi che agirebbero su colesterolo e metabolismo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te