Non la verdura o la frutta come la banana, è questo l’alimento più ricco di potassio che non tutti conoscono

Se si pensa agli alimenti che contengono potassio a chiunque verrà in mente la banana, c’è poco da fare. È una cosa che sappiamo da quando siamo piccoli, magari l’abbiamo sentita a scuola o dalle nostre nonne. Quando ci trovavamo davanti a crampi o stanchezza, ci avranno probabilmente detto di mangiare una banana per riprenderci. Ma, sebbene la banana contenga realmente il potassio, non è tra gli alimenti più ricchi. E non è neanche la frutta più ricca di potassio che ci sia.

In realtà, tra la frutta, i più ricchi di potassio sarebbero l’avocado e il kiwi. Si parla rispettivamente di 450 mg/100 g nel primo caso e di 400 mg/100 g per il secondo. Ma anche i datteri secchi sarebbero un’ottima fonte di potassio e pure di magnesio. Non si sa bene da dove venga questa convinzione, ma è largamente diffusa. È una di quelle false credenze sul cibo tanto diffuse, come afferma anche l’Istituto Superiore di Sanità.

Non la verdura o la frutta come la banana, è questo l’alimento più ricco di potassio che non tutti conoscono

C’è da dire che frutta e verdura sono sicuramente un’ottima fonte di questo minerale, fondamentale per il funzionamento dell’organismo. Importante anche per il suo coinvolgimento nella regolazione del ritmo cardiaco e nella contrazione muscolare. Secondo le linee guida dell’OMS andrebbe consumata una dose giornaliera di potassio di 3,5 g. In caso di carenza di questo prezioso minerale, si potrebbero manifestare debolezza muscolare, tachicardia o anche eccessiva sonnolenza. Ma alcuni di questi sintomi sarebbero riconducibili a diverse carenze o patologie. Per questo è sempre bene rivolgersi al proprio medico di fiducia che prescriverà eventuali accertamenti.

Quale alimento contiene più potassio?

Diversi sono gli alimenti che contengono un’alta concentrazione di potassio, tra tutti anche la farina di soia. Ma oggi parleremo di uno in particolare, un pesce sconosciuto a molti, il melù. Probabilmente non l’avremo mai sentito nominare, eppure è molto diffuso in tutto il Mar Mediterraneo. Tant’è che è largamente consumato nel Lazio ma anche sulle coste del Monte Argentario.

Somiglia molto al nasello, non solo nell’aspetto ma anche nel gusto. È ricco di potassio, con ben 1.500 mg/100 g, ma anche molto proteico e ricco di fosforo. Come mangiarlo per sfruttarne tutti i suoi benefici? Ecco, possiamo prepararlo in umido con dei pomodorini, con giusto un filo d’olio. O se vogliamo possiamo impastellarlo e gustarcelo in una golosa frittura mista. È molto buono anche al vapore, aromatizzato al limone o all’arancia. Quindi, se cerchiamo tra gli alimenti più ricchi di potassio dobbiamo cercare non la verdura o la frutta come la banana, come in realtà tutti credono, ma questo delizioso pesce. Spesso ci portiamo dietro alcune convinzioni sul cibo ben radicate fin dall’infanzia. Ma esistono alcuni alimenti magari poco conosciuti che sono ancora più carichi di vitamine e sali minerali.

Approfondimento

Altro che arance e mandarini, tra gli agrumi il più ricco di Vitamina C è proprio questo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te