Se i soliti spaghetti aglio, olio e peperoncino hanno stufato si potrebbe provare questa variante fresca, cremosa e croccante

Probabilmente lasciata alle spalle la parentesi di maltempo che ha interessato la Penisola in questi giorni, le temperature cominceranno la loro inesorabile risalita.

Questo significa che farà molto caldo e che ha, ancora più ufficialmente, inizio la stagione della pausa gelati a merenda e degli abiti ultraleggeri.

In effetti l’afa non si combatte solo con l’abbigliamento o con i tagli di capelli corti e sbarazzini, ma anche con le abitudini a tavola.

Certo, non possiamo nutrirci esclusivamente di granite e gelati, ma è forte l’esigenza di offrire al palato qualcosa che possa sopperire al calore.

Un po’ come in inverno mangiamo la zuppa per scaldarci, questa è la stagione in cui cominciano ad abbondare sulla tavola frutta fresca e insalatone.

E chi non vuole rinunciare al piacere di un buon piatto di pasta, ma non ama la versione fredda, può provare la ricetta di seguito.

Se i soliti spaghetti aglio, olio e peperoncino hanno stufato, puntiamo su questa variante facilissima e veloce, con un mix di ingredienti davvero rinfrescanti.

Pe realizzarla ci occorreranno:

  • 40 g di tagliatelle fresche;
  • 10-15 foglie di menta;
  • 1 peperoncino secco;
  • 2 scalogni;
  • 4 cucchiai di pangrattato;
  • 1 cucchiaio di farina;
  • 2 mestoli di brodo vegetale;
  • olio e sale q.b.;
  • scorza di limone.

Se i soliti spaghetti aglio, olio e peperoncino hanno stufato si potrebbe provare questa variante fresca, cremosa e croccante

Innanzitutto, dopo aver tritato lo scalogno, facciamolo rosolare in padella assieme al pangrattato e a quattro cucchiai di olio.

Quando risulterà trasparente, aggiungiamo anche le foglie di menta e il brodo vegetale caldo, senza dimenticarci di aggiustare di sale.

Una volta che il composto comincia a bollire, togliamolo dal fuoco e trasferiamolo in un bicchiere apposito dai bordi alti per frullarlo.

Prima di procedere, però, aggiungiamo anche la farina: questo ci aiuterà a dare la consistenza cremosa desiderata.

A questo punto versiamo nuovamente la crema in una padella antiaderente per farla addensare un pochino, in attesa che la pasta raggiunga l’ebollizione.

Lasciamola bollire per un solo minuto prima di completarne la cottura nella padella con il condimento, così che ne prenda bene tutti i sapori.

Terminata la cottura, spegniamo il fuoco e passiamo all’impiattamento, da completare con la scorza di limone e alcune foglioline di menta tritate.

Il tocco finale sarà dato da alcune briciole di pangrattato precedentemente tostate con un filo d’olio.

Lettura consigliata

Sembrano spaghetti al pesto ma sono più cremosi e con una sorpresa croccante che farà impazzire ogni palato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te