Non importa se con spaghetti, fusilli o maccheroni questa è la pasta croccante e golosa pronta in un batter d’occhio

Quando un italiano parla di pasta all’estero, spesso, per chi lo ascolta, questa parola è sinonimo di spaghetti. Noi sappiamo benissimo che le tipologie sono molte e differenti tra loro. La maggior parte degli stranieri, soprattutto anglofoni, invece, riducono grossolanamente il tutto agli spaghetti. Pizza, mandolino, spaghetti e mafia: per alcuni, ancora oggi, l’Italia è purtroppo questo. Per fortuna, con la globalizzazione, questa definizione superficiale sta venendo un po’ meno. Chi viene da noi si è accorto e si accorge che siamo molto, ma molto altro.

Tuttavia, le nostre prelibatezze culinarie ci sono e rimarranno sempre. Sappiamo noi, meglio di chiunque altro, quale sia la differenza tra uno spaghetto e un maccherone o un fusillo. Non esiste una regola precisa che ci impone un tipo di pasta piuttosto che un altro in base al condimento. Certo è che per sughi più corposi è meglio usare un tipo di pasta più lunga ed è quello che faremo con la ricetta di oggi. Uno spaghetto associato ai pomodorini, con del prosciutto croccante, il tutto valorizzato da una splendida burrata. Andiamo subito a vederne gli ingredienti per 4 persone:

  • 240 grammi di spaghetti;
  • una burrata;
  • 250 grammi di pomodorini;
  • 6 fette di prosciutto crudo;
  • sale;
  • olio extravergine d’oliva;
  • zucchero.

Non importa se con spaghetti, fusilli o maccheroni questa è la pasta croccante e golosa pronta in un batter d’occhio

Cominciamo tagliando in due i pomodorini. Prendiamo una padella, mettiamo un goccio di olio extravergine e iniziamo a farli cuocere. Aggiungiamo un cucchiaino di zucchero e una presa di sale. Lasciamo cuocere per una ventina di minuti. Poi, andremo ad amalgamarli insieme alla burrata che, nel frattempo, avremo affettato a cubetti.

A questo punto passiamo alla cottura al forno del prosciutto crudo. Per gli amanti del genere, l’ideale sarebbe un prosciutto crudo leggermente affumicato. Possiamo scegliere tra quello toscano oppure quello friulano di Sauris oppure, volendo, possiamo decidere di andare sullo speck. Dipende chiaramente dai nostri gusti e da quelli dei nostri commensali. Prenderemo sei fette di prosciutto e le andremo a distendere su una pirofila che avremo rivestito con della carta da forno. A una temperatura di 150 gradi, lasceremo in cottura per 10 minuti, in modo che divenga croccante.

Gli spaghetti

In contemporanea, faremo cuocere gli spaghetti, circa un paio di minuti meno di quanto scritto sulla confezione. Quando questi saranno pronti, dopo averli scolati, andremo a saltarli insieme ai pomodorini e alla burrata. A questi, andremo ad aggiungere il prosciutto croccante. Il tutto a fuoco vivace per circa due minuti. La nostra pasta è pronta. Possiamo servire nei piatti. Volendo, possiamo utilizzare alcuni pezzi di burrata e guarnire il piatto insieme a una foglia di basilico. Non importa se con spaghetti, fusilli o maccheroni, questa è la pasta croccante e golosa pronta in un batter d’occhio. In circa mezz’ora avremo cucinato un piatto davvero da leccarsi i baffi!

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te