Non contengono colesterolo e svolgono funzioni antiossidanti ma attenzione all’abuso di questi alimenti ricchi di fibre

A ciascuno sarà capitato di andare, almeno una volta nella vita, dal dietologo o dal nutrizionista e che questi gli abbia sempre detto di mangiare sano ed equilibrato. Ma che significa adottare un regime alimentare sano? Significa integrare nel piano alimentare tutti gli elementi necessari al corretto funzionamento dell’organismo, ossia carboidrati, lipidi, proteine e fibre.

Nella cosiddetta dieta mediterranea, sono inseriti questi elementi in maniera bilanciata. Per esempio, si dice che bisognerebbe mangiare due uova una volta a settimana, così come la carne rossa, mentre bisognerebbe integrare una maggiore quantità di pesce, come 2 o 3 volte a settimana.

Anche i carboidrati andrebbero consumati giornalmente, senza ovviamente farne abuso, così come le fibre. A tal proposito, queste sono molto utili all’organismo poiché favorirebbero il corretto funzionamento dell’intestino fino ad arrivare ad un’adeguata evacuazione.

Così come ci vengono in aiuto rallentando l’assorbimento dei grassi e diminuendo i livelli di colesterolo e glucosio. Insomma, le fibre fanno bene, non contengono colesterolo e svolgono funzioni antiossidanti ma attenzione all’abuso di questi alimenti ricchi di fibre.

L’abuso è sempre sconsigliato

L’Istituto Superiore di Sanità stila una lista degli alimenti che contengono maggiori quantità di fibre. Questi sono frutta, verdura, legumi e cereali. Focalizzeremo l’attenzione su quest’ultimi, che sono molto importanti in un regime alimentare sano e bilanciato.

Dai cereali, infatti, ricaviamo la pasta, il pane, il riso e così via. Sono davvero fondamentali per il benessere fisico e mentale poiché ci forniscono l’energia necessaria per affrontare ogni giornata. Ma, come con ogni cibo, anche con i cereali non bisogna strafare. Infatti, sempre l’ISS ci comunica la dose giornaliera consigliata, oltre la quale non bisognerebbe andare poiché alte quantità di fibre potrebbero avere degli effetti collaterali. Non solo per questo motivo ma, essendo carboidrati, alte quantità potrebbero incidere sul peso corporeo. Infatti, sarebbe opportuno integrare giornalmente i carboidrati e le fibre, soprattutto i cereali. Ma al contempo bisognerebbe tenere d’occhio la quantità in base al proprio peso e allo stile di vita.

Come si evince, dunque, l’abuso è sempre sconsigliato. Non a caso, abbiamo visto che potremmo fare scorta di vitamina A con questi alimenti squisiti ma, anche qui, attenzione all’abuso perché danneggerebbe fegato e milza.

Non contengono colesterolo e svolgono funzioni antiossidanti ma attenzione all’abuso di questi alimenti ricchi di fibre

In ogni caso, è sempre preferibile assumere cereali integrali dai quali si ricavano le farine integrali, non solo per una migliore digeribilità ma anche per il controllo del peso. Anche qui, però, vale la regola del non abuso, poiché troppe fibre potrebbero provocare effetti indesiderati come diarrea e gonfiore, specialmente se si assumono al contempo di determinati farmaci.

Ciò che consigliamo è di rivolgersi al proprio nutrizionista o medico di fiducia, che indicherà per ciascuna persona la quantità adeguata di cereali, nonché di fibre.

Approfondimento

Questo alimento di cui non possiamo fare a meno aiuterebbe a prevenire l’osteoporosi ma potrebbe aumentare pressione arteriosa e colesterolo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te