Molti sbagliano a consumarle solo d’estate perché queste verdure abbasserebbero il colesterolo tutto l’anno

C’è una cucina regionale italiana che fa di queste meravigliose verdure delle assolute protagoniste. Fanno parte della nostra tradizione culinaria e le mangiamo spesso anche con piacere. Presenti nei primi piatti, nei secondi e anche nei contorni. Si adattano magnificamente a essere mangiate condite, ma anche semplicemente grigliate con un pizzico di sale. Però molti sbagliano a consumarle solo d’estate perché queste verdure abbasserebbero il colesterolo tutto l’anno. La loro azione andrebbe ad agire direttamente sulla salute del cuore. Come sottolineato anche in questo studio di Fondazione Veronesi che le inserisce tra le verdure da mangiare sempre.

Coltivata con successo in tutto il Mondo

Se c’è una verdura presente in tutto il Mondo e globalmente apprezzata per sapore e virtù benefiche, questa è la melanzana. Melanzana che vanta anche tantissimi studi scientifici che ne decantano le molteplici virtù benefiche per la nostra salute. Ha davvero tanti meriti questa saporitissima verdura che potrebbe riempirci di vitamine, fibre e antiossidanti quotidianamente.

Pochi addirittura sanno che da qualche anno le melanzane sarebbero addirittura studiate nella sperimentazione farmaceutica. Come accennato in questo studio internazionale che alleghiamo.

Molti sbagliano a consumarle solo d’estate perché queste verdure abbasserebbero il colesterolo tutto l’anno

Leggenda narra che nella lontana Cina consumassero le melanzane addirittura più di 4.000 anni fa. In Europa arrivò invece praticamente assieme alla patata subito dopo la scoperta dell’America. Però, a differenza del tubero più famoso del Mondo, non ebbe il suo stesso successo. Questo forse perché gli scienziati dell’epoca la definivano “mela mala”.

Secondo la scienza alimentare bisognerebbe consumare melanzane più spesso anche per 2 sostanze in esse contenute:

  • la nasunina, un potente antiossidante contenuto nella sua buccia, che secondo la scienza agirebbe in maniera benefica proteggendo le cellule cerebrali. Come nello studio riportato;
  • l’acido clorogenico, composto naturale che si sarebbe rivelato dagli studi di laboratorio un potenziale alleato nella salute del cuore.

Nel colore della melanzana tutta la sua forza

Quando veniva definita “brutta a vedersi” anche per quel suo colore un po’ particolare, la scienza ignorava una cosa molto importante. Proprio nei suoi colori risiedono molti degli antiossidanti che fanno della melanzana un alimento così benefico. Proprio come accade con i frutti di bosco. Colori che sono dovuti agli antociani, quelle sostanze ritenute benefiche e potenzialmente utili alla circolazione sanguigna.

Approfondimento

Cattive notizie per i fumatori che non consumano mai questo alimento possibile alleato per la salute

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te