Mangiare bene in pausa pranzo per tenersi in salute, con carboidrati e proteine

Talvolta, a causa dei ritmi di lavoro e del poco tempo a disposizione si mangia male e di fretta. Può accadere che si compri qualsiasi cosa al volo, senza pensare a cosa si ingerisce. Tuttavia, a lungo andare, questo atteggiamento irresponsabile sortirà i suoi effetti negativi. Pertanto, cerchiamo di soffermarci su come mangiare bene, anche se si è fuori casa. Basta prestare attenzione ad alcuni aspetti basilari, non dimenticando l’importanza delle abitudini alimentari corrette per mantenersi in salute. Anzitutto, un pasto equilibrato deve contenere carboidrati e proteine, di origine animale o vegetale.

Necessitando di carboidrati, naturalmente, il pane è ben accetto ma, per chi ha problemi di ipertensione, è preferibile quello senza sale. Chi, invece, soffre di diabete dovrà optare per quello integrale. Per quanto riguarda il condimento, possiamo spaziare dagli affettati magri, al tonno o salmone, al tacchino o al pollo. Infine, non deve mancare mai la verdura. Quindi, vanno bene: pomodori, insalata, zucchine e melanzane, anche grigliate.

Cibi da evitare

Il tramezzino è uno di quegli alimenti molto usati, soprattutto in America ma non rappresenta una buona abitudine. Si tratta di un tipo di pane ricco di conservanti e additivi, utilizzati per mantenerlo morbido. Quindi, è tutto fuorché salutare, pertanto sarebbe meglio evirarlo. Tuttavia, in caso di necessità, se dovesse rappresentare l’unica alternativa, meglio fare a meno dell’aggiunta di salse e creme. Inoltre, per mangiare bene in pausa pranzo, potremmo trovare delle varianti ai soliti pasti, come può essere il sushi e il sashimi.

Ebbene, in questo caso, possiamo dire che il pesce crudo è salutare. Inoltre, è leggero e contiene poche calorie. Tuttavia, proprio per questo, si dovrebbe mangiare in maniera più abbondante a cena o a colazione, per una dieta alimentare equilibrata. Infatti, proprio perchè estremamente leggero, può indurre ad un senso di fame già dopo qualche ora. Meglio, pertanto, consumarlo insieme al riso, in modo che riempia di più.

Mangiare bene in pausa pranzo per tenersi in salute, con carboidrati e proteine

Altra opzione salutare per la pausa pranzo fuori casa è l’insalata mista. Per renderla un piatto proteico, però, vanno aggiunti: uova o tonno oppure carne di pollo o di tacchino. In più, si possono unire germogli di soia, altre verdure fresche di stagione e pane o crostini. Altra opzione salutare è rappresentata da un pranzo a base di legumi, siano essi fagioli o lenticchie. Il tutto, accompagnato sempre da carboidrati, come il pane integrale, per ottenere un patto completo.

Lettura consigliata

Oltre alla spremuta di arance, ecco quali altri frutti e verdure mangiare a febbraio per accompagnare il benessere alle gioie dell’amore

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te