Mai gustato un polpo fresco o congelato così morbido come in questa speciale ricetta facilissima e un consiglio per pulirlo in 5 minuti

Il polipo è un mollusco molto diffuso nella cucina tradizionale italiana. Come antipasto o come piatto principale, questo pesce prelibato è apprezzato per la sua carne tenera e povera di grassi. Ma si sa che, per cucinarlo a regola d’arte, non basta buttarlo in una pentola con acqua bollente. Ci sono dei trucchi del mestiere senza i quali il polpo cotto risulta stopposo e duro. Una delle tecniche più conosciute consiste nell’immergerlo in acqua bollente salata per tre volte prima di lasciarlo cuocere definitivamente.

In realtà, esiste una tecnica poco conosciuta per cucinarlo e renderlo ancora più saporito. Infatti, non abbiamo mai gustato un polpo fresco o congelato come in questa ricetta tanto speciale che lascerà tutti a bocca aperta. Per prepararlo avremo bisogno di due oggetti che potrebbero sorprenderci. Il primo è un martello, il secondo una normalissima bottiglia di plastica vuota di forma cilindrica. Questa servirà da forma per il nostro polipo e tra poco scopriremo come utilizzarla per preparare questo piatto spettacolare.

Mai gustato un polpo fresco o congelato così morbido come in questa speciale ricetta facilissima e un consiglio per pulirlo in 5 minuti

Quando acquistiamo un polipo congelato è normale che sia già stato pulito e sia pronto per essere cucinato. Per pulire il polipo fresco, invece, il primo passaggio da fare è sciacquarlo sotto acqua corrente. Con le mani strofiniamo testa, corpo e tentacoli in modo da eliminare residui di sabbia. Poi posizioniamo l’animale sopra uno strofinaccio e tamponiamolo con carta da cucina. Quindi, su un tagliere, aiutandoci con un coltello, incidiamo la sacca che si trova all’altezza degli occhi. Togliamo anche il becco, posizionato al centro dei tentacoli. Ora, col martello battiamo le carni del polipo per circa 5 minuti e risciacquiamo. È arrivato, così, il momento di cucinarlo.

La ricetta del polpo in carpaccio

Per la nostra ricetta serviranno:

  • polpo 1,5 kg;
  • 500 ml di brodo vegetale;
  • sale e pepe;
  • alloro;
  • succo di 1 limone;
  • olio EVO.

Riempiamo una pentola d’acqua e sciogliamo il brodo. Possiamo anche farlo bollendo carota, cipolla, sedano e alloro. Portiamo a ebollizione e immergiamo il polpo fin quando i tentacoli non si arricciano. A questo punto, immergiamolo completamente e cuociamo per 50 minuti circa. Una volta cotto, scoliamolo e tagliamolo in 4 o 5 pezzi. Nel frattempo eliminiamo il collo della bottiglia, inseriamovi i pezzi di polpo e pressiamo tutto. Sul fondo della bottiglia creiamo dei fori affinché esca il liquido in eccesso e pressiamo bene. Per terminare, avvolgiamo il polpo ben pressato dentro la bottiglia con della pellicola e lasciamolo nel frigo per 24 ore. Il giorno dopo potremo ricavare delle fettine sottili aiutandoci con un coltello affilato. Condiamo il carpaccio con una vinaigrette con sale, olio e limone.

Approfondimento

Non abbiamo mai mangiato una zuppa di cozze e vongole straordinaria e saporita come questa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te