Magico borgo tra Firenze e Roma da vedere in un weekend e in cui mangiare bene

Pitigliano

L’Italia è il Paese del buon cibo e di luoghi artistici inestimabili. Se da ogni parte del Mondo arrivano turisti durante tutto l’anno per visitare le nostre bellezze un motivo c’è. Roma, Firenze e Venezia sono indubbiamente le città d’arte più amate e visitate, ma nei loro dintorni ci sono moltissimi altri borghi incantevoli. Proprio a metà strada tra Firenze e Roma sorge un borgo che possiede una caratteristica unica al Mondo e che possiamo visitare in un giorno. Qui scopriremo un paesaggio stupendo, ma anche specialità gastronomiche uniche e tantissimi luoghi di interesse da vedere.

La piccola Gerusalemme

In provincia di Grosseto, a poco più di 2 ore dalle città di Roma e Firenze si trova Pitigliano. Questo piccolo borgo è anche noto come la Piccola Gerusalemme perché nel XVI secolo vi si insediò la comunità ebraica. Ancora oggi qui possiamo vedere diversi edifici che testimoniano questo insediamento e la stupenda sinagoga. Possiamo raggiungere Pitigliano in automobile comodamente da Roma, Firenze e da Grosseto. In alternativa, da Grosseto, Orbetello, Siena e Viterbo partono dei collegamenti diretti in autobus per raggiungere questo splendido luogo.

Magico borgo tra Firenze e Roma da vedere in un weekend e in cui mangiare bene

Pitigliano sorge a circa 300 metri di altitudine su uno sperone di tufo. Questa posizione privilegiata le regala grande fascino e un paesaggio circostante verdissimo e mozzafiato. Una volta giunti a Pitigliano vedremo subito l’imponente acquedotto mediceo. 2 grandi archi compongono questa struttura che si integra perfettamente con il paesaggio circostante.

Il borgo è circondato da una cinta di mura realizzata a scopo difensivo in epoche differenti. Qui si aprono 2 porte: quella di Sovana e quella della Cittadella. In epoca rinascimentale, gli Orsini fecero progettare alcune terrazze panoramiche dalle quali possiamo godere di una vista stupenda. Passeggiare lungo le mura è un’esperienza davvero imperdibile.

Edifici importanti

Palazzo Orsini è un castello fortificato che si trova nel centro storico. Risalente al XII secolo, attualmente questo edificio ospita 2 musei: quello diocesano d’arte sacra e il museo archeologico. Nel museo archeologico potremo vedere reperti di epoca etrusca trovati tra l’800 e il ‘900 percorrendo 6 sale.

A Pitigliano ci sono diverse architetture religiose di rilievo e una su tutte è la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo. Si tratta di una chiesa medievale costruita nel XIII secolo ma completata successivamente e proprio per questo motivo possiede anche delle caratteristiche barocche. Al suo interno troveremo opere sacre di rilievo e una fonte battesimale in legno.

Infine, non possiamo non citare la Fontana delle Sette Cannelle, una struttura monumentale costruita a metà del XVI secolo. Sita di fronte a Palazzo Orsini, questa fontana possiede 7 cannelle ed ognuna di esse è decorata con sculture e rilievi di pregio.

Cosa mangiare

Pitigliano è il magico borgo tra Firenze e Roma da vedere in un giorno d’autunno. Qui potremo assaporare piatti tipici della tradizione toscana come l’acquacotta, ma anche il cialdino dei tufi e piatti a base di cinghiale. Da non perdere anche lo sfratto, un dolce tradizionale ebraico dal ripieno irresistibile.

Lettura consigliata

Ecco dove andare in Veneto per una gita fuori porta tra cultura, arte e natura

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te