Lo chiamano occhio della terra questo specchio d’acqua azzurra e verde che è un capolavoro della natura

Molti di noi, complice l’imminente inizio di luglio, stanno cercando di organizzare le vacanze. Purtroppo però, nella maggior parte dei casi, l’Italia ha dei prezzi veramente proibitivi quando si effettuano delle prenotazioni last minute.

Per questo motivo tantissime persone hanno intenzione di recarsi sempre nel Mediterraneo, ma in qualche meta un po’ più abbordabile. Una di questa è sicuramente la Croazia, famosa per le spiagge e per il divertimento notturno. Però questa vanta anche delle vere proprie meraviglie naturalistiche che ci lasceranno sicuramente a bocca aperta.

Oggi parliamo di una di queste. Lo chiamano occhio della terra questo specchio d’acqua che è veramente una meraviglia per la vista. Scopriamo insieme di che cosa si tratta e dove si trova.

Le numerose bellezze della Croazia

Prima però vediamo quali sono le attrazioni principali da visitare all’interno di questa meravigliosa nazione.
Fra le città più degne di nota c’è Zara, dove le onde del mare sembrano infrangersi su un enorme organo marino, producendo delle dolci melodie.

Poi sono presenti Pola e Rovigno, 2 centri le cui architetture risentono dell’antica influenza veneziana.
Infine è imperdibile Dubrovnik grazie al suo delizioso centro storico, patrimonio dell’UNESCO.

Fra le mete di mare più affollate invece c’è l’isola di Brac, spesso presa d’assalto da universitari e da giovani vacanzieri dediti alla vita notturna.

Lo chiamano occhio della terra questo specchio d’acqua azzurra e verde che è un capolavoro della natura

Fuori dai circuiti più turistici c’è invece la zona montuosa, che riserva altrettante meraviglie meno inflazionate. Vicino al paese di Vrlika, nella contea di Sibenik-Knin, si trova infatti una pozza di acqua di forma rotonda, che viene chiamata “occhio della terra” oppure “occhio del drago”.
Infatti quando viene vista dall’alto delle colline circostanti i suoi colori intensi la fanno sembrare un enorme iride che scruta il cielo. Si tratta di un luogo con una profondità che risulta ancora sconosciuta; una profondità esplorata dai sub fino a 115 metri.
Essendo acqua derivante da una fonte montana risulta particolarmente fredda e, per chi non se la sentisse di fare il bagno, sono consigliate delle escursioni in kayak.
Per raggiungere questo luogo magico è necessario semplicemente avventurarsi a piedi lungo il sentiero indicato.

Lettura consigliata

Spenderemo poco e vivremo una vacanza indimenticabile in questi tre meravigliosi mari d’Europa non troppo frequentati ma che sono vere e proprie oasi di tranquillità e bellezza

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te