L’erba sintetica in giardino fa gola a molti, ma c’è un’alternativa più economica per un prato rigoglioso che non richiede manutenzione

Finalmente possiamo goderci il sole e le belle giornate. Abbiamo anche tirato fuori la piscina da montare, le sdraio e i gazebo per le nostre serate estive e per i barbecue domenicali. Certo, però, l’erba cresce a vista d’occhio e siamo sempre armati di tagliaerba, a sudare 7 camicie per tenere il nostro prato in ordine. E non è sempre facile. Abbiamo quasi pensato all’erba sintetica, che ci risparmierebbe un bel po’ di lavoro. Ma prima di fare una scelta così drastica e costosa, dovremmo valutare altre opzioni.

L’erba sintetica non è sempre nostra alleata

Se ci siamo appena trasferiti e dobbiamo occuparci da zero del nostro spiazzo di terreno, oltre a curiosare tra le idee più economiche e creative per arredare il giardino, dobbiamo pensare anche al prato che vogliamo seminare, tenendo ben presente la manutenzione che richiederà, tra taglio e irrigazione quotidiana. L’erba sintetica potrebbe sembrarci la soluzione ideale, ma non è sempre così vantaggiosa come sembra. È infatti soggetta a scoloritura, per via dell’esposizione continua al sole. Un’altra bella seccatura sono i fili che tendono ad appiattirsi con l’usura e non è la soluzione ideale contro il caldo, in quanto un prato sintetico si riscalda di più rispetto a uno naturale. In linea generale è un prodotto alquanto costoso, soprattutto se di qualità e con tecnologie avanzate anti-scolorimento, o se si usufruisce del servizio di installazione professionale. La soluzione perfetta in termini di costo e manutenzione potrebbe essere un’altra.

L’erba sintetica in giardino fa gola a molti, ma c’è un’alternativa più economica per un prato rigoglioso che non richiede manutenzione

Se cerchiamo un prato che non richieda di essere tagliato frequentemente e che, in generale, abbia bisogno di pochissime cure, ma che sia anche bello da vedere e soffice da calpestare, la dicondra è quello che fa per noi. Si tratta di un tipo di erba a foglia tonda, che cresce al massimo di 3 cm, perfetto per le temperature calde del centro-sud, ma anche per i climi più umidi del nord. Non ha bisogno di essere tagliata, soprattutto se esposta al sole. Nelle zone ombreggiate richiederà un taglio una volta al mese. Oltretutto, ha bisogno di poca acqua.

A cosa prestare attenzione

Servirà solo un pochino di tempo per svilupparsi nella fase iniziale e dovremo fare attenzione agli agenti infestanti, utilizzando prodotti e concimi appositi. Ha un’incredibile capacità di auto rigenerarsi e di ripristinare autonomamente le zone di prato danneggiate. Sconsigliata solo se si fa un uso intensivo del giardino, per esempio per attività sportive o in presenza di cani, ma in questo caso basterà creare una porzione di giardino dedicata, in modo che il resto del prato non si rovini. L’erba sintetica in giardino fa gola a molti, ma la dicondra sarà l’alternativa naturale facile da gestire, perfetta per le nostre giornate in totale relax e per avere sempre un giardino invidiabile, senza sforzo.

Approfondimento

Prato verde e rigoglioso da fare invidia al vicino senza sforzi e manutenzione grazie a queste 3 naturali alternative all’erba sintetica da giardino

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te