L’azione più importante che possiamo fare per non riempire la casa di microbi e batteri

Tra microbi, funghi e batteri secondo alcuni studi scientifici americani, le nostre case sarebbero invase da quasi 10.000 micro-esseri. Non tutti potenzialmente nocivi, ma comunque girovaganti per le nostre case. Cifre che dobbiamo prendere come una curiosità, ma anche ovviamente come monito per mantenere igienizzata la nostra casa. Praticamente impossibile stabilire cosa comporti realmente un numero così alto di presenze tra le nostre mura domestiche. Di sicuro molti di questi microbi e batteri sono in grado di scatenare allergie e malattie. Ecco, quindi, l’azione più importante che possiamo fare per non riempire la casa di microbi e batteri. Pochi sono abituati a farla, eppure come vedremo è essenziale per la nostra salute.

Nei posti più insospettabili

È incredibile ma non è la tavoletta del wc il posto più sporco della nostra casa come abbiamo visto in un recente articolo della Redazione. Potenzialmente sono davvero tanti i luoghi che fanno da ricettacolo alla presenza di virus e batteri. Una recente ricerca americana svolta contemporaneamente da più università ha svelato un altro posto preferito dai batteri: gli stipiti delle porte. In effetti, a causa della loro altezza, spesso non andiamo a proprio a pensare di pulirli. Eppure, per questa statistica molto curiosa, tra i bordi dei nostri serramenti si nasconderebbero una decina di stafilococchi e streptococchi. Ulteriore curiosità in merito è che proprio alcuni di questi batteri si trasferirebbero poi sulla nostra pelle.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

L’azione più importante che possiamo fare per non riempire la casa di microbi e batteri

Ma la maggior parte dei funghi e dei batteri che invadono la nostra casa arrivano dall’esterno. Non solo direttamente sulla nostra persona e sugli abiti, ma anche sulle scarpe. E non dimentichiamo neppure la presenza di cani e gatti. Ma, tornando alle nostre scarpe, sarebbe opportuno toglierle prima di entrare in casa. Non basta infatti il classico zerbino per rimuovere la maggior parte dei germi. Un vecchio e comunque utile rimedio della nonna è quello di metterci sopra del sale grosso. Ecco secondo l’OMS cosa dobbiamo fare immediatamente quando rientriamo a casa per prevenire la pandemia è un suggerimento per i nostri Lettori. Proprio in materia, gli esperti ricordano che anche giacche, piumini e cappotti sono trasportatori eccezionali di microbi. Ricordiamoci di non tenerli possibilmente in camera da letto, come ricorda lo studio che alleghiamo per la capacità di attaccarsi ai tessuti di casa.

Approfondimento

Le due migliori vitamine da assumere in questo periodo per potenziare le nostre difese immunitarie

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te