La bevanda fatta in casa che potrebbe ridurre colesterolo cattivo

Quando si parla di salute, è probabile che quasi tutti concorderanno sul fatto che è meglio evitare le bevande alcoliche. È vero. Eppure esistono delle piccole eccezioni. Tra queste c’è la sangria ai frutti rossi, una bevanda alcolica da preparare con soli prodotti di qualità, che può apportare benefici al nostro organismo. Ciò è dovuto dalla presenza abbondante di sostanze benefiche, come flavonoidi e antiossidanti. Attenzione: si tratta sempre di un alcolico, dunque non bisogna assolutamente esagerare. Di seguito vediamo gli ingredienti necessari per prepararla in casa e il relativo procedimento.

La bevanda fatta in casa che potrebbe ridurre colesterolo cattivo

Per preparare la sangria ai frutti rossi abbiamo bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 2 litri di vino rosso;
  • 250 grammi di mirtilli;
  • 200 millilitri di succo di mela (rigorosamente privo di zuccheri aggiunti);
  • 250 grammi di lamponi;
  • 250 grammi di pesche;
  • 500 millilitri di succo di melagrana;
  • 250 grammi di fragole;
  • una manciata di chiodi di garofano;
  • un quarto circa di radice di zenzero.

Una volta radunati tutti gli ingredienti necessari, versiamoli insieme in un ampio recipiente e lasciamoli in infusione per circa 5 ore. La radice di zenzero va grattugiata e unita al resto degli ingredienti sin dall’inizio dell’infusione. Di tanto in tanto, possiamo rimescolare gli ingredienti con un mestolo. Ricordiamo di far raffreddare la sangria in frigorifero. Perché è fondamentale servirla molto fredda. A tal proposito, possiamo anche aggiungere qualche cubetto di ghiaccio, per renderne più piacevole la consumazione.

Perché la sangria ai frutti rossi farebbe così bene

Abbiamo visto come preparare la bevanda fatta in casa che potrebbe ridurre colesterolo cattivo; ora capiamo perché tanti benefici. A parlarne è addirittura la Fondazione Veronesi sulle sue pagine. La principale qualità della sangria così preparata sarebbe la presenza di flavonoidi, polifenoli presenti in abbondanza nella frutta rossa, che apportano diversi benefici all’organismo. Inoltre, la sangria ai frutti rossi è ricca di resveratrolo, sostanza contenuta nell’uva e nel vino rosso. Al resveratrolo è associata un’azione antiossidante. In particolare, come antiossidante, impedirebbe l’accumulo di colesterolo LDL nei vasi sanguigni oltre a svolgere un’azione da antagonista dell’attività ormonale.

Approfondimento

Pochi sanno come preparare il sugo di pomodoro per sprigionare l’antiossidante nemico di ipertensione e tumori.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te