blank

In pochi sanno come conservare il rosmarino con una semplice e geniale mossa per averlo sempre disponibile all’occorrenza

Il rosmarino è un’erba aromatica sensazionale, dal profumo intenso e dalla capacità unica di arricchire incredibilmente ogni pietanza.

La versatilità lo rende un’erba preziosa da tenere sempre in cucina, ottimo per il pollame e per gli arrosti ma anche per insaporire verdure.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Una volta che avremo assaggiato il rosmarino sarà difficile farne a meno, grazie al suo aroma piacevole.

Durante questa stagione, in cui il rosmarino cresce continuamente, possiamo approfittare per tenerne un po’ da parte conservandolo per quando ne avremo bisogno.

Inoltre, una volta che lo abbiamo staccato andrà consumato subito per evitare che si rovini, sarebbe un vero peccato sprecarlo.

In pochi sanno come conservare il rosmarino con una semplice e geniale mossa per averlo sempre disponibile all’occorrenza, vediamolo assieme.

Conservazione

Il metodo più efficace per averlo a disposizione tutto l’anno consiste nel congelarlo.

Dovremo raccogliere dei rametti freschi, disporli su una teglia distanziandoli tra loro così per evitare che si attacchino e riporli nel freezer.

A questo punto potremo notare che sono completamente congelati, potremo così cominciare ad inserirli nei sacchetti per il freezer oppure in pratici contenitori ermetici.

In questo modo potremo conservarli in congelatore per sei mesi circa, non dimentichiamo di scrivere la data per evitare dimenticanze.

Alternativamente è possibile preparare dei cubetti di ghiaccio al rosmarino.

Basterà separare i rametti, disporli nelle apposite formine che riempiremo d’acqua, per poi semplicemente congelarle.

Non serve scongelarlo anticipatamente per utilizzarlo, sarà subito pronto per essere utilizzato.

Davvero in pochi sanno come conservare il rosmarino con una semplice e geniale mossa per averlo sempre disponibile all’occorrenza.

Metodi alternativi

Per chi non lo sapesse, è possibile sistemare i rametti di rosmarino freschi in una bottiglia a disposizione e coprirli olio extra vergine d’oliva.

Lasciamoli macerare per circa venti giorni così avremo creato un olio aromatizzato ottimo per condire i nostri piatti.

Altrimenti potremo preparare un sale aromatizzato per condire, per esempio, focacce, patate e molte altre pietanze.

Dovremo solamente mettere le foglie del rosmarino fresche in un contenitore ed aggiungere anche del sale grosso, amalgamare il tutto e chiuderlo in barattolo.

Consigliati per te