Il metodo davvero incredibile per preservare a lungo la corona d’alloro della laurea

Le nuove sessioni di laurea si avvicinano e tra tesi, confetti e corone d’alloro, il traguardo tanto atteso dagli studenti prende sempre più forma. Indossare la corona d’alloro dopo la proclamazione ci fa sentire davvero nel pieno delle nostre facoltà. È come ostentare, visibilmente e con orgoglio, il frutto di tanti impegni e sacrifici. Non a caso la pianta in latino è chiamata “laurus nobilis”, simbolo di trionfo, onore e sapienza.

Da un po’ di tempo, in molte università italiane la tesi è stata sostituita dalla prova finale. Questo ha fatto sì che uno degli oggetti emblematici di quel traguardo, ossia la tesi, lentamente andasse a scomparire. Cosa rimane ai novelli laureandi di quel momento, oltre le foto con un sorriso sincero di felicità e soddisfazione? Proprio la bellissima corona d’alloro.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Ma se il giorno della laurea la nostra corona sarà di un bellissimo verde vivo e brillante, pian piano anche lei andrà appassendo. Il processo di ingiallimento delle foglie, essendo un naturale processo biologico, non si potrà di certo arrestare. Ma esiste un modo per conservare il nostro preziosissimo oggetto di gloria evitando che la corona perda tutte le sue belle foglioline. In che modo? Vediamolo insieme.

Il metodo davvero incredibile per preservare a lungo la corona d’alloro della laurea

Come abbiamo già detto, a meno che non siamo disposti ad ibernare la nostra coroncina in un blocco di resina, la vedremo necessariamente invecchiare. Tuttavia, questo processo potrebbe aggiungere fascino e valore al nostro oggetto, che sarà inevitabilmente legato ad un bel ricordo. Per evitare, però, che le foglioline cedano e per farle rimanere tutte al loro posto un modo c’è.

Tutto quello che ci servirà è una comunissima lacca per capelli, di qualsiasi genere o marchio. Dovremo, quindi, spruzzare la corona lungo tutta la sua circonferenza, assicurandoci di raggiungere tutte le foglioline. Con il tempo, nonostante le foglie diverranno di un colore giallo dorato, perdendo il verde inziale, rimarranno comunque attaccate alla coroncina.

Il processo, ripetuto per un paio di volte, fisserà bene le foglie alla struttura e renderà la corona più resistente. Successivamente, per far essiccare le foglie al meglio bisognerà tenere la corona appesa su una parete. Con questo metodo di fissaggio sarà tranquillamente possibile tenere la coroncina anche chiusa dentro un cassetto, senza che si spennacchi e perda le foglie.

Questo, quindi, il metodo davvero incredibile per preservare a lungo la corona d’alloro della laurea. Sarà semplicissimo prendersi cura di questo piccolo ricordo per eternare uno dei momenti più belli della nostra vita.

Approfondimento

Quasi nessuno sa che non è il rosso il vero colore della laurea.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te