Il gattò o gateau di patate è la ricetta napoletana che comunque si dica o scriva è da leccarsi i baffi

Il termine francese gateau significa torta e nel corso del tempo è stato napoletanizzato con il termine gattò.

Questa preparazione è detta anche pizza di patate. In ogni caso, il gattò, o gateau, di patate è la ricetta napoletana che comunque si dica o scriva è da leccarsi i baffi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Gli ingredienti

Ecco, di seguito, gli ingredienti occorrenti.

a) 1,5 kg di patate a pasta gialla;

b) 250 gr di fiordilatte;

c) 150 gr di salame napoletano;

d) tre uova;

e) 1/2 bicchiere di latte, all’occorrenza;

f) 100 gr di parmigiano;

g) 100 gr di pecorino;

h) 100 gr di pangrattato;

i) burro, quanto basta;

l) noce moscata;

m) sale e pepe, quanto basta.

Passiamo ai fornelli

Le patate da utilizzare sono quelle a pasta gialle e vecchie, perché avranno più amido. Sciacquiamo le patate e cuociamole in acqua bollente, con le bucce, per evitare che disperdano l’amido. Dopo circa trenta minuti, controlliamo con una forchetta se sono cotte.

A questo punto, le sbucciamo e le passiamo nello schiacciapatate, prima di raccoglierle in una ciotola capiente. A questo punto mescoliamo le patate con sale, pepe, noce moscata e i pezzettini di 100 gr di fiordilatte.

Nel frattempo, a parte, sbattiamo le uova, uniamo il sale, il pepe, la noce moscata e aggiungiamo il parmigiano e il pecorino. Aggiungiamo il composto alle patate schiacciate.

Mescoliamo il tutto e aggiustiamo con del burro e/o il latte. Il composto dovrà, infatti, risultare morbido, ma compatto.

Passiamo alla cottura del gattò o gateau di patate

Imburriamo e cospargiamo di pangrattato una tortiera. A seguire stendiamo metà composto di patate. Ora inseriamo uno strato di salame napoletano a pezzettini e i restanti 150 gr di fiordilatte a tocchetti.

Stendiamo sopra l’altra metà di composto di patate. Ricopriamo con una spolverata di pangrattato e, se lo gradiamo, anche qualche fiocchetto di burro.

A questo punto inforniamo a 180° per circa mezz’ora.

Non c’è che dire, il gattò o gateau di patate la ricetta napoletana che comunque si dica o scriva è da leccarsi i baffi. La raccomandazione è di raddoppiare le dosi in fase di preparazione, perché è sicuro che non ce ne sarà mai abbastanza per tutti.

Infine, in quest’altro articolo viene illustrata la ricetta di come procurarsi delle ottime polpette di melanzane e patate.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te