Il curioso motivo per cui molti portano come braccialetto un filo di lana colorato e perché di questo colore scaccerebbe la sfortuna

Quante volte avremo notato annodati sui polsi delle persone dei fili di lana o cotone di diversi colori. Non ci stiamo riferendo ai braccialetti intrecciati dell’amicizia ma a singoli fili annodati. In questo articolo sveleremo i motivi di questa usanza e il significato dei vari colori.

Il curioso motivo per cui molti portano come braccialetto un filo di lana colorato e perché in questo colore scaccerebbe la sfortuna

Questa usanza ha origini slave. I braccialetti con il filo colorato sono detti Nauzas. Si tratta di fili di seta, lino o lana ed ogni colore ha un significato particolare. I Nauzas vanno indossati sul braccio sinistro. Dal polso sinistro, la parte del cuore, infatti, passerebbero tutte le energie vitali che ci arrivano dall’esterno. Se qualcuno di noi ha notato questi braccialetti al polso di altri, avrà anche osservato che hanno un modo di annodarli particolare.

Il filo deve essere di lana purissima, 100% e dovrebbe essere acquistata solo per tal fine. La tradizione vorrebbe che fosse una persona cara ad annodarlo al nostro polso. Dovrebbero essere 7 i nodi perché equivarrebbero alle nostre dimensioni spirituali.

Vediamo però quali sono i significati dei colori dunque.

Le tonalità dei Nauzas

Il colore rosso è legato da sempre all’energia. In molte culture si allontanerebbe persino la malasorte e il malocchio con questo colore. Non è diverso il motivo per cui a Capodanno indossiamo biancheria di colore rosso. Secondo altre culture, invece, sarebbe da preferire il color indaco per svolgere questa funzione. Al colore base, però, possiamo unire anche altri fili di colore diverso.

Se vediamo un braccialetto di fili rosa o rosso scuro, allora, probabilmente questa persona sta cercando il vero amore. Il filo rosa significherebbe ricerca di un amore puro, intenso ed eterno, il rosso scuro equivarrebbe alla passione.

Il verde servirebbe per allontanare l’invidia e per raggiungere la libertà emotiva. Il blu ci renderebbe forti contro le paure ed i timori mentre il giallo è il colore del successo e della concentrazione. In questo caso il significato del giallo coinciderebbe con quello della cromoterapia. Il colore giallo è abbinato al sole e quindi all’energia intellettuale. Anche il viola avrebbe un significato simile a quello della dottrina dei colori. Significherebbe potere dell’immaginazione, della creatività ed aiuterebbe persino chi svolge un’attività artistica.

Secondo invece la tradizione nipponica anche gli alberi avrebbero un potere scacciaguai come il susino.

Che ci si creda o meno, ora conosciamo il curioso motivo per cui molti portano come braccialetto un filo di lana colorato.

Lettura consigliata

Ci sono piante buone e piante cattive: con il Feng Shui capiamo perché e quali sono

Consigliati per te