Il balcone sarà bellissimo con questi 3 ortaggi ornamentali dai colori vivaci semplici da coltivare

Unire l’utile al dilettevole si può fare anche sul proprio balcone, dove gli ortaggi possono diventare delle meravigliose decorazioni. Coltivando le piantine giuste, si avrà sempre verdura pronta da cogliere, ma senza rinunciare ad abbellire il proprio angolo all’aperto. La natura ci regala spesso forme e colori meravigliosi, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Anche tra gli ortaggi si trovano degli esemplari magnifici, da sfruttare a tavola ma anche per abbellire il balcone. Si può scegliere tra quelli già molto diffusi, ma particolari, e altri meno conosciuti, che stupiranno chiunque per la loro originalità.

Il balcone sarà bellissimo con questi 3 ortaggi ornamentali dai colori vivaci semplici da coltivare

Un primo ortaggio da seminare all’inizio della primavera e che cresce in fretta è il ravanello, che applicando pochi accorgimenti sarà produttivo e rigoglioso. Ma ci sono altri ortaggi ancora più belli esteticamente che possiamo decidere di coltivare. Uno molto comune, ma che trasmette sempre gioia, è il pomodorino giallo. Dolcissimo e luminoso, è davvero particolare e bello da vedere. Averne una piantina non solo può fornire una verdura squisita, ma anche creare un angolo di orto sul balcone brillante e gioioso.

Un altro ortaggio comune, ma in una variante un po’ particolare, è il peperoncino. Ce ne sono di tipi molto diversi tra cui scegliere, ma per rallegrare il balcone si può optare per quello ornamentale multicolore. Chiamata anche bonsai-pepper, questa varietà di peperoncino è perfetta a scopo decorativo e si coltiva facilmente in vaso. I colori sono brillanti, dal giallo al viola, all’arancione. Sembrerà di avere un piccolo alberello di Natale in versione estiva, lasciando a bocca aperta chiunque.

La meravigliosa bacca decorativa per abbellire terrazze e giardini

Oltre al pomodorino giallo e al bonsai-pepper, si può scegliere di coltivare una bacca veramente originale anche nel nome. Si chiama infatti alkekengi ed è una pianta decorativa le cui bacche sono commestibili. Il loro sapore ricorda quello dei pomodori, ma sono deliziose anche in una macedonia di frutta. Le piccole bacche sono avvolte da dei calici di color arancio che sembrano quasi delle eleganti lanterne cinesi. I fiori che arrivano in estate sono bianchi, piccoli e dalla forma a campanella. Anche per la alkekengi la coltivazione è molto semplice, basta applicare la stessa tecnica usata per i pomodori.

Il balcone sarà bellissimo con questi 3 ortaggi variopinti per una stagione gustosa e allo stesso tempo colorata. Una volta scelto l’ortaggio che si preferisce, bisogna poi prendere il vaso più adatto dove la piantina possa crescere bella e rigogliosa. E per completare l’opera, si possono adottare delle soluzioni di arredamento economiche, che renderanno il balcone un vero angolo di pace.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te