I segreti dello chef per crocchette di patate buone e che non si rompono

Le crocchette di patate sono un piatto amatissimo da tutti. Sia gli adulti che i bambini non sanno resistere alla bontà di questo piatto semplice ma al contempo delizioso. Appartiene a quella sfilza di pietanze della cultura povera che oggi sono dei capisaldi della cucina regionale. In ogni regione si fanno in maniera leggermente diversa, aggiungendo o togliendo qualche ingrediente. La base, però, rimane sempre la stessa, composta dalle immancabili patate e dalla croccante e dorata panatura.

Le insidie

La complicazione maggiore per la preparazione delle crocchette di patate è che spesso si aprono in cottura. Questo può dipendere da diversi fattori, come la temperatura dell’impasto delle crocchette. In questo articolo sveleremo i segreti dello chef per crocchette di patate buone e che non si rompono. Realizzare le crocchette di patate non sarà mai stato così facile.

I segreti dello chef per crocchette di patate buone e che non si rompono

La prima cosa che bisogna sapere, se si vogliono realizzare crocchette di patate che non si aprono, è che dobbiamo farle riposare in frigo. Dopo avere realizzato l’impasto delle crocchette e averlo panato, vanno lasciate riposare in frigo per almeno un ora. Più saranno fredde, inferiore sarà il rischio che si rompano in cottura.

Un altro passaggio importantissimo, per crocchette di patate che non si rompono in cottura è una panatura fatta a mestiere. La panatura deve essere robusta, perché deve contenere l’interno della crocchetta senza farlo sgretolare con le alte temperature dell’olio.

In questo caso, il modo migliore è quello di passare la crocchetta prima nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato. Questo triplice passaggio sigillerà la crocchetta ed eviterà che si sgretoli in cottura.

Ultimo, ma non in termini di importanza, è il passaggio della frittura. La frittura delle crocchette deve essere realizzata ad immersione, in abbondante olio di semi di girasole. Le crocchette vanno immerse in friggitrice, in alternativa in un tegame dai bordi alti. È importante che l’olio abbia raggiunto la giusta temperatura, prima di immergere le crocchette. Se l’olio non è ancora abbastanza caldo, la frittura risulterà pregna di olio e il rischio che le crocchette si rompano si triplicherà. La giusta temperatura per una frittura fatta alla perfezione, dovrà aggirarsi intorno ai 160°.

Conoscere i segreti dello chef per crocchette di patate buone e che non si rompono sarà la svolta giusta, non rovineremo mai più le crocchette fatte in casa.

Approfondimento

Croccantissime crocchette di patate e spinaci con cuore filante di scamorza.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te