Guida alle proprietà e agli usi sconosciuti dell’acqua ossigenata che rivoluzionano la vita

Chiunque in casa possiede una bottiglietta di acqua ossigenata. Questo liquido trasparente, il cui nome scientifico è perossido di idrogeno, viene normalmente usato per ripulire e disinfettare le ferite.

Nel 1818, la comparsa dell’acqua ossigenata si deve al francese Louis J. Thernard, il chimico che riuscì a sintetizzarla per la prima volta. Da allora l’acqua ossigenata, che naturalmente sarebbe corrosiva, viene utilizzata diluita e miscelata con acqua.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

La straordinarietà della scoperta però è giustificata dagli innumerevoli utilizzi che si possono fare di questo liquido. Ecco quindi una guida alle proprietà e agli usi sconosciuti dell’acqua ossigenata che rivoluzionano la vita.

Il perossido di idrogeno e le sue proprietà

Come si è detto, l’acqua ossigenata è in natura incolore e possiede un odore molto forte. La sua caratteristica principale è di funzionare come ossidante producendo acqua, ma funziona anche da riducente, producendo ossigeno. Il suo impatto ambientale è quindi quasi pari a zero.

Oggi è venduta in varie diluizioni in farmacia e in tutti i supermercati.

Come si diceva, l’uso principale dell’acqua ossigenata è quello di disinfettante. Eppure esistono delle applicazioni molto diverse, che toccano la pulizia della casa e la cura personale.

Guida alle proprietà e agli usi sconosciuti dell’acqua ossigenata che rivoluzionano la vita

Tra gli usi meno comuni dell’acqua ossigenata si ricorda il suo potere sbiancante. Per sbiancare il bucato in modo atossico, può essere usata al posto della candeggina.

Lo sbiancamento può avvenire anche per denti e unghie. Basta diluire l’acqua ossigenata in acqua e usarla come collutorio oppure mettendovi ammollo le unghie. Il caso si trattino i denti, la soluzione non deve mai essere ingerita.

L’azione disinfettante non è ristretta solo alla cura di ferite e graffi. Infatti, anche il bucato e le superfici di casa possono essere disinfettate. In più l’acqua ossigenata è ottima per rimuovere le macchie di sangue anche asciutte. La diluizione deve essere sempre alta, poiché l’effetto potrebbe favorire la perdita di colore.

Se i piedi rischiano di essere stati attaccati da funghi o batteri, l’acqua ossigenata permette di prevenire l’infezione. Unita all’aceto bianco è capace di sconfessare l’attacco da Salmonella e Escherichia Coli. L’uso è consigliato anche per contrastare la muffa e sanificare WC e bidet.

Per schiarire i capelli o creare dei riflessi, basta diluire acqua ossigenata al 3% con 50% di acqua e spruzzarla sui capelli già bagnati. Basta la frequenza di una volta a settimana.

Avvertenze

L’acqua ossigenata non dovrebbe mai essere usata a 130 volumi specialmente se si rischia il contatto con pelle e mucose. Ricordare che allo stato non diluito, questo elemento è corrosivo.

La diluizione deve essere sempre alta, poiché l’effetto potrebbe favorire la perdita di colore di superfici come legno.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Consigliati per te