Guardiamoci allo specchio perché queste verruche potrebbero essere un segnale d’allarme di elevati livelli di colesterolo e trigliceridi ma anche di altre malattie

Sappiamo bene quali siano gli effetti negativi che potrebbero essere causati da livelli elevati di colesterolo e trigliceridi. Il colesterolo cattivo nel sangue, sebbene sia importante per diverse funzioni, quando è alto potrebbe provocare l’arteriosclerosi, nonché essere un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.

Allo stesso modo, anche i trigliceridi alti costituirebbero un fattore di rischio per le stesse malattie. Ecco perché è di fondamentale importanza tenere sia il colesterolo che i trigliceridi a bada. Per abbassarli, dovremmo seguire un’alimentazione sana e praticare dell’esercizio fisico. Per esempio, gli esperti suggeriscono come camminare per la loro riduzione. Consigliamo di rivolgersi al medico per la prescrizione di una dieta, che abbia come obiettivo quello di diminuire queste quantità.

Non vi è un’età circoscritta in cui è più probabile soffrire di colesterolo e trigliceridi alti. Questi possono dipendere, oltre che dalla genetica, soprattutto dalla cattiva alimentazione e dalla sedentarietà. Per vedere i loro valori, sarebbero sufficienti dei semplici esami del sangue. Tuttavia, guardiamoci anche allo specchio perché queste verruche potrebbero esserne un campanello d’allarme.

Xantomi

Si chiamano xantomi e sono simili a delle verruche anche se, in realtà, sono degli accumuli di grasso. Possono apparire di diversa forma, per esempio, come una macchia o come un nodulo, oltre che sotto forma di verruca. A seconda della loro localizzazione, si può giungere ad una sorta di diagnosi.

Per esempio, se gli xantomi si trovano sui gomiti, sulle ginocchia, sui glutei e sulle mani sono detti eruttivi. Se sono presenti sui tenditi si chiamano tendinei, invece se sono presenti sul palmo delle mani e sulle palpebre si chiamano xantelasmi.

È importante sapere che gli xantomi sarebbero innocui, non dovrebbero causare dolore e potrebbero essere tolti con un piccolo intervento di chirurgia estetica. Tuttavia, una delle cause della loro comparsa sarebbero gli elevati livelli di grassi di sangue, di cui colesterolo e trigliceridi farebbero parte.

In presenza di xantomi, dovremmo, infatti, fare degli esami del sangue e sottoporci a dei controlli dal medico. Come anticipato, a seconda della loro classificazione, si potrebbe arrivare ad una prima ma incerta diagnosi. Per esempio, se sono localizzati a livello dei tendini e sulle ginocchia, si potrebbe trattare di un segnale di ipercolesterolemia, anche familiare.

Per quanto riguarda quelli eruttivi, invece, segnalerebbero la presenza di elevate quantità di trigliceridi, in cui si potrebbe rischiare anche il diabete di tipo 2. Invece, quelli piani potrebbero indicare la presenza di malattie del sistema immunitario, quali linfomi e mielomi.

Guardiamoci allo specchio perché queste verruche potrebbero essere un segnale d’allarme di elevati livelli di colesterolo e trigliceridi ma anche di altre malattie

Nella maggior parte dei casi, però, queste verruche appaiono senza un particolare problema di salute. Di conseguenza, se dovessero apparire, andiamo a fare i controlli dovuti, rivolgendoci al medico. Però, le verruche palpebrali sarebbero considerate come segnali di rischio per lo sviluppo di trombosi, a causa dell’arteriosclerosi.

Se è possibile eliminare gli xantomi con la chirurgia, potremmo abbassare colesterolo e trigliceridi semplicemente con dieta e attività fisica. Inoltre, sarebbe il caso anche di correggere alcune cattive abitudini, come il fumo e l’assunzione di bevande alcoliche.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te