Fra vino e mele dove andare in vacanza in Trentino a settembre

trentino

Il periodo di alta stagione è terminato ed ora si apre una stagione ancor migliore per vacanze e weekend in Trentino. Settembre è un mese più mite ed è l’ideale per godere nella natura rilassandosi, ad esempio con trattamenti benessere. Il mese di fine estate è però anche il mese dei sapori e del gusto. Settembre è l’ideale per un tour enogastronomico fra i borghi italiani. Dalle feste per celebrare la vendemmia ai nuovi raccolti delle mele, è davvero piacevole programmare un soggiorno nella Regione alpina. In questo articolo riporteremo alcuni esempi di come rendere la nostra permanenza in Trentino un’esperienza indimenticabile per il cuore ed il palato.

Fra vino e mele dove andare in vacanza in Trentino a settembre

In questi giorni è in corso la vendemmia di alcuni tipi di uva nelle vallate Trentine. Una vera festa nei campi e un viavai continuo di trattori con carichi pieni zeppi di grappoli. Da questi raccolti verrà vinificata l’annata 2022 che grazie al sole decisamente abbondante, si prospetta davvero ottima. Nel frattempo però durante tutti i weekend di settembre, le cantine apriranno le porte per celebrare i propri nettari. In programma ci saranno degustazioni, incontri con i produttori e passeggiate fra i vigneti. Si potranno conoscere le vigne dove nasce il Teroldego Rotaliano o il mitico Pinot Grigio o le bollicine del Trento Doc Metodo Classico. In particolare dall’8 fino al 18 settembre si svolgerà la rassegna “ A tutto Marzemino”, il rosso della Vallagarina tanto beverino quanto popolare fra i giovani.

Le mele della Val di Non

I nonesi coltivano mele da generazioni e organizzati in cooperative, quasi ogni famiglia ha il suo appezzamento con i frutti che conferirà alla sede della cooperativa. Si parte dai meleti in valle per arrivare in altura cogliendo le mele a mano una ad una. Per cimentarci nella raccolta dei pomi rossi e gialli, molte strutture offrono un’esperienza di questo genere. L’iniziativa si chiama “andiamo a coìr” che significa “andiamo a raccogliere”. Questa consente, con un contributo di 20 euro per adulto e 10 per bambino, di:

  • visitare un Agritur del circuito Ambasciatori di Melinda;
  • apprendere le tecniche per raccogliere nel modo corretto le mele;
  • preparare la propria cassetta e portarla a casa da assaporare con amici e parenti;
  • gustare una ricca merenda con strudel e sidro di mele.

Si trascorrerà una giornata diversa all’insegna della natura e del gusto.

Formaggio in festa

In Val di Sole si produce una vera prelibatezza, il Casolet. Si tratta di un formaggio a pasta morbida, stagionato per massimo un mese e adorato dai bambini perchè ha un gusto dolce e delicato. Dal 3 al 26 settembre il Casolet diventa protagonista assoluto di Cheese Festival del Sole. Eventi gourmet, mercatini ed addirittura una particolarissima asta saranno in programma nei vari borghi della Val di Sole.
Queste sono solo alcune proposte fra vino e mele dove andare in vacanza a settembre in Trentino.

Lettura consigliata

Una splendida escursione con passeggino e cosa portare nello zaino in montagna

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te