Facciamo attenzione quando puliamo la pipì del cane da pavimento e divano perché questi errori potrebbero far aumentare il cattivo odore

I cani sono da sempre considerati i migliori amici dell’uomo e dei compagni di vita molto fedeli. Affettuosi, intelligenti, obbedienti. Sono degli animali eccezionali, in grado di farsi capire anche se non sono dotati della parola. I movimenti e le azioni che compiono hanno un significato ben preciso. Ad esempio, non è raro vedere un cane che sbadiglia mentre viene accarezzato o che scodinzola perché è felice di vederci.

Come pulire la pipì da pavimenti e tessuti

Avere un cane in casa è sempre una grande gioia. Se arriva da noi quando è ancora un cucciolo, è necessario provvedere alla sua educazione. Una delle prime cose che il nostro cane dovrebbe imparare è quella di non fare i suoi bisogni dentro casa. Anche se spesso questa operazione è fonte di disperazione per i neoproprietari. Non solo i cuccioli, ma anche i cani di età avanzata potrebbero, ad un certo punto, non trattenere più la pipì. Questo potrebbe derivare sia da un malessere fisico che psicologico.

Quindi, se trovassimo delle chiazze di urina sul pavimento, cosa dovremmo fare? Se il nostro cane ha sporcato il divano o il tappeto, cerchiamo di tamponare immediatamente la macchia utilizzando della carta assorbente. Prepariamo una soluzione di acqua e aceto e spruzziamola sul tessuto. Strofiniamo delicatamente e lasciamo asciugare. Se l’odore persiste, mescoliamo dell’amido di mais e del bicarbonato, copriamo la macchia e lasciamo agire il composto per circa 2 ore. Trascorso questo tempo, utilizziamo l’aspirapolvere per pulire.

Se invece il nostro cane ha urinato sul pavimento, non dobbiamo fare altro che raccogliere la pipì con della carta assorbente. Puliamo con dell’acqua e detersivo neutro o candeggina e, se l’odore persiste ancora, copriamo la zona con del bicarbonato. Anche in questo caso lasciandolo agire per qualche ora.

Facciamo attenzione quando puliamo la pipì del cane da pavimento e divano perché questi errori potrebbero far aumentare il cattivo odore

È molto importante pulire immediatamente la macchia di urina e cercare di usare i prodotti giusti. Questo perché il cane è un animale con un olfatto sviluppato. Infatti, anche dopo le pulizie, potrebbe sentire l’odore e fare pipì nello stesso punto. La scelta dei detersivi è fondamentale. Evitiamo di utilizzare l’ammoniaca, perché potrebbe peggiorare il cattivo odore, ma utilizziamo qualche goccia di candeggina. Cerchiamo anche di non utilizzare sul tessuto un elettrodomestico che produce vapore. Infatti, le fibre, con il calore, potrebbero impregnarsi completamente dell’odore di urina. Quindi, facciamo attenzione quando puliamo la pipì del cane e utilizziamo sempre il rimedio più adatto.

Lettura consigliata

Sarebbero pericolosissimi per cani e gatti questi fiori dall’aspetto delicato che sbocciano nei giardini in primavera

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te