Ecco quanto potrebbe costare tenere il condizionatore acceso tutto il giorno ma anche di notte durante l’estate

Il caldo torrido dell’estate spinge molti ad acquistare un condizionatore per raffreddare la casa. Specialmente nelle grandi città, infatti, l’afa potrebbe rendere insopportabile i giorni ma, soprattutto, le notti. Alcuni al condizionatore preferiscono il classico ventilatore, più economico e senza costi di installazione. Chi ha il condizionatore in casa, tuttavia, prima di utilizzarlo senza sosta dovrebbe riflettere sulle spese che ci si potrebbe trovare ad affrontare. Infatti, tenere acceso il condizionatore tutto il giorno per combattere canicola e umidità avrà dei costi non indifferenti. Spesso si tende a fare molta attenzione ai consumi quando si tratta di lavatrice o forno sottovalutando, però, il condizionatore.

Indice dei contenuti

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Come scegliere

Il condizionatore è una delle cause di bollette dell’elettricità più alte durante il periodo estivo. Per cercare di limitare il problema è necessario sceglierlo facendo attenzione alle sue caratteristiche. Come gli altri elettrodomestici, infatti, anche i condizionatori non sono tutti uguali. Alcuni alle medesime condizioni tenderanno a consumare molto più degli altri. Prima di acquistare un condizionatore sarà bene valutare attentamente il SEER e lo SCOP. Rispettivamente si tratta del coefficiente per il freddo e per il caldo, che danno la possibilità di mettere a confronto più condizionatori. A parità di classe energetica e potenza, infatti, prodotti con valori alti saranno molto più efficienti. Sarebbe bene scegliere quelli con SEER maggiore o uguale a 8,5 e SCOP maggiore o uguale a 5,4.

Ecco quanto potrebbe costare tenere il condizionatore acceso tutto il giorno ma anche di notte durante l’estate

Il costo di un condizionatore acceso tutto il giorno o tutta la notte dipenderà molto anche dal proprio piano tariffario. Per fare una stima bisognerà fare il rapporto tra la classe energetica dell’apparecchio, il costo dell’elettricità e il tempo di utilizzo. Prendere il costo medio dell’energia e metterlo in relazione con la potenza dell’elettrodomestico indicata sulla scheda tecnica. Molto, tuttavia, faranno anche i fattori ambientali. In linea di massima un condizionatore di classe superiore alla A tenderà a consumare poco meno di 2 euro al giorno per tre mesi. Nel caso di classi energetiche inferiori, invece, il costo tenderà ad essere maggiore. Quindi, ecco quanto potrebbe costare tenere il condizionatore acceso per rinfrescare gli ambienti in estate.

Cosa comprare

In commercio possiamo trovare due tipologie di condizionatore, fisso e portatile. Entrambi i modelli si differenzieranno per classe energetica e potenza. Si consiglia di acquistare un condizionatore con una potenza sufficiente a raffreddare l’ambiente in cui si andrà ad inserire. Infatti, se la stanza è troppo grande un condizionatore poco potente farà fatica a raffreddare e tenderà a consumare di più. Tra i condizionatori portatili troviamo l’Argo Milo Plus a 449 euro con classe energetica A++. In alternativa la Beko propone il BP199C a circa 380 euro. Ancora meno costoso quello della Termozeta Airzeta CLIMA con classe energetica A a circa 260 euro.

Lettura consigliata

Ecco alcuni consigli da seguire per scegliere il forno elettrico a incasso migliore e con caratteristiche adatte alle nostre esigenze

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te