Ecco quante ore settimanali d’attività fisica servono al nostro corpo prima e dopo i 65 anni

Non sempre è chiaro a tutti, ma per essere in forma non serve allenarsi come un atleta professionista. C’è una differenza tra fare sport e fare attività fisica. Per attività fisica si intende un movimento minimo ma essenziale, affinché il nostro corpo sia in pieno vigore e salute. Sapere quanta attività fare per rendere efficaci i nostri sforzi non è scontato. In aiuto ci arrivano i parametri dettati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che stabiliscono la soglia minima di movimento indispensabile ad ogni età. Ecco quante ore settimanali d’attività fisica servono al nostro corpo prima e dopo i 65 anni, stando alle parole degli esperti. Forse ci stupiremo ma, se credevamo di dover patire insopportabili fatiche per mantenerci in forma, ci sbagliavamo.

Ecco quante ore settimanali d’attività fisica servono al nostro corpo prima e dopo i 65 anni

Dimentichiamo l’ansia di dover sudare sette camicie per avere un fisico che scoppia di salute. L’Organizzazione Mondiale della Sanità chiarisce che serve un’attività fisica minima per mantenersi attivi e in forma. Questa soglia varia (ma non molto) a secondo dell’età, specialmente prima e dopo i 65 anni, ossia quando passiamo dall’età “adulta” all’età “senile”. Per gli adulti (compresi tra i 18 e i 64 anni), l’OMS consiglia un minimo di 150 minuti di attività fisica moderata, che scendono a 75 se l’attività è vigorosa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Consiglia anche di prevedere tra queste attività degli esercizi di potenziamento muscolare, da ripetere almeno un paio di volte a settimana. Per gli over 65, in verità il minutaggio non cambia: 150 minuti settimanali di attività a intensità moderata. Quello che varia, invece, è la tipologia delle attività da svolgere, da calibrare su rischi e punti deboli dell’età. Vediamo di seguito quali sono le attività consigliate per chi varca la soglia dei 65 anni.

Le migliori da svolgere per mantenersi in forma dopo i 65 anni

Le attività consigliate per chi approda nella così detta “terza età” sono quelle che consentono di allenare cuore e muscoli senza eccessivi stress. Parliamo senz’altro della camminata, della bicicletta, del nuoto. Anche il ballo è un’ottima alternativa, che ha il vantaggio della componente sociale e ludica. Bene anche svolgere attività in grado di tenere allenato l’equilibrio. Tra queste menzioniamo lo yoga e il pilates, nella versione più “dolce”, quindi adatta alla terza età. Anche semplici attività quotidiane possono essere veri e propri allenamenti. Fare le scale, dedicarsi al giardinaggio, giocare con i bimbi, sono tutti momenti di quotidianità che hanno effetti sulla salute del corpo (e della mente).

Infine, è sempre consigliabile affidarsi e consultare prima il proprio medico di fiducia.

Approfondimento

Ecco quanti passi fare al minuto affinché camminare faccia dimagrire velocemente e rinforzi il cuore

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te