Ecco quali sono i rischi concreti per la salute di chi non mangia mai legumi 

Appartengono ormai al mito del cinema le fantastiche scene di Bud Spencer e Terence Hill con gli immancabili piatti di fagioli. Ma, oltre a essere gustosi, versatili ed economici, i fagioli, così come tutti i legumi sono straordinariamente benefici per la nostra salute. Ne abbiamo parlato spesso negli articoli della nostra Redazione. Oggi, però facciamo il ragionamento contrario ed ecco quali sono i rischi concreti per la salute di chi non mangia mai legumi. Approfittiamo anche dei consigli nutrizionali in merito di tutte le associazioni per la prevenzione del cancro.

Adesso è proprio la loro stagione

L’economia globale con tutte le sue comodità ci ha abituati ad avere praticamente tutto l’anno frutta e verdura pronte. Sia fresche, in arrivo da tutto il mondo, che conservate o surgelate. Non fanno eccezione a questa regola i legumi, che anzi, da sempre rappresentano proprio l’alimentazione veloce in lattina per eccellenza. Non dimentichiamo però che questa è la stagione giusta per approfittare di piselli, fave e fagioli freschi.

Sono parte importante della dieta mediterranea

I legumi rappresentano una fetta importante all’interno della famosa dieta mediterranea, patrimonio dell’Unesco. Sono ormai riconosciuti talmente benefici, che molte aziende italiane primarie, li propongono in versione hamburger e polpette, surgelati e pronti da gustare. Se, un tempo si pensava che fossero un piatto povero, la scienza alimentare degli ultimi anni ha sbugiardato queste false credenze popolari.

Cosa si perde chi non mangia i legumi

Ecco quali sono i rischi concreti per la salute di chi non mangia mai legumi, e si priva di:

  • proteine vegetali;
  • fibre alimentari;
  • minerali;
  • vitamine.

Secondo molti medici e scienziati, se non presentiamo particolari allergie o disfunzioni collegabili al loro utilizzo, dovremmo consumare i legumi anche tre volte a settimana. Un enorme aiuto per abbassare il colesterolo cattivo e la pressione del sangue. Cosa che non accadrebbe rinunciandovi.

Ricordiamoci di sciacquare sempre bene sotto l’acqua quelli in scatola

Qualcuno ritiene ancora che i legumi in scatola perdano buona parte nei nutrienti nel ciclo di lavorazione. Ma, non è così. Anzi, sono sempre maggiori i test effettuati in merito e che confermano questa tesi. Se, però siamo abituati per comodità a utilizzare quelli in scatola, ricordiamoci sempre di sciacquali bene sotto l’acqua per eliminare gli eccessi di sale contenuti per la conservazione.

Approfondimento

Attenzione a non avvicinarci troppo a questi campi e a queste piante perché rischiamo addirittura di morire

Consigliati per te