Ecco qual è il momento migliore della giornata per fare attività fisica

Ognuno di noi, andando incontro all’inverno, dovrà programmare la propria attività fisica. Quindi, tra i tanti impegni di lavoro, famiglia e casa, stabilire un momento della giornata in cui inserire l’attività fisica. Se, poi, si può scegliere, perché semmai si è casalinghe, ancora meglio. Tuttavia, qualcuno si chiederà se è più opportuno e salutare fare esercizio fisico la sera o la mattina. Quindi: dopo pranzo, dopo cena, appena svegli, dopo il lavoro? Certamente, ci saranno delle differenze e delle controindicazioni, che dobbiamo conoscere. Ecco, a parere degli esperti, qual è il momento migliore della giornata per fare attività fisica. Anzitutto chiariamo che, al momento, non esistono evidenze scientifiche dalle quali desumere che allenarsi in un preciso momento della giornata faccia bruciare più calorie. Esistono, tuttavia, degli accorgimenti che, se seguiti, potrebbero rendere, l’allenamento più efficace, a lungo termine. Si consiglia, infatti, di individuare un orario e mantenerlo il più possibile, affinché l’esercizio diventi un’abitudine consolidata.

Meglio allenarsi la mattina o la sera

Ognuno di noi ha momenti della giornata in cui si sente più energico o più stanco. Quindi, anche in base a questo, decide l’orario più adatto a sé per allenarsi. Quindi, il momento può essere molto soggettivo e variare in base alle condizioni fisiche e agli impegni personali. Tuttavia, ci sono delle indicazioni di massima che valgono per tutti e che ciascuno dovrebbe seguire, indipendentemente dalle esigenze personali.

La prima è che fare attività fisica la mattina, dopo il risveglio, fa stare bene per tutto il giorno. Tuttavia, anche in questo caso, è una questione di abitudine. Ciò in quanto scegliere questo momento della giornata, non dovrebbe pregiudicare le nostre ore di sonno. Oppure, non dovrebbe indurci in uno stato stress dovuto all’esigenza di correre, subito dopo, al lavoro.

Inoltre, allo stesso tempo, è preferibile evitare attività molto vigorose la sera, perché potrebbero interferire con il sonno. Da optare, invece, per quelle più leggere come: stretching o pilates. Esse, infatti, rappresentano un allenamento completo ma, allo stesso tempo, aiutano a rilassarsi.

Ecco qual è il momento migliore della giornata per fare attività fisica

Il dilemma che viene in gioco sull’argomento: “mattina o sera?”, va risolto in questo modo. Dobbiamo sapere, infatti, che i diversi momenti della giornata, recano con sé pregi differenti, da tenere in considerazione. Ad esempio, scegliere il mattino, aiuterebbe a formare l’abitudine dell’allenamento e a mantenerla. Ciò in quanto si tratta del momento in cui è più difficile che si intromettano preoccupazioni o imprevisti.

In questo caso, però, occorre fare attenzione alla fase di riscaldamento. Questo perché, appena svegli, la temperatura corporea potrebbe essere ancora troppo bassa. Se, invece, ci si allena in pausa pranzo, l’accorgimento da seguire è quello di mangiare dopo. Farlo prima, infatti, ci farebbe andare sotto sforzo. Questo perché la digestione porterebbe il sangue a fluire verso l’apparato digerente, cosa che fanno, contemporaneamente, anche i muscoli.

Infine, per chi fatica ad alzarsi presto la mattina, programmare l’attività fisica dopo il lavoro potrebbe essere l’opzione migliore. In questo caso, però, la controindicazione è evitare di farlo quando si è troppo stanchi. Inoltre, per le ragioni già indicate sopra, bisogna comunque evitare di fare un allenamento troppo aggressivo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te