Ecco lo stupefacente segreto per rendere eterna la rosa, quintessenza di eleganza e bellezza

La rosa è il fiore più diffuso e coltivato in assoluto. Esistono tantissime specie diverse che vengono comprate e regalate in occasione di San Valentino, compleanni, festa della mamma e in svariati eventi.

Il significato delle rose cambia in base al colore, rose bianche purezza, rose rosse amore e passione, rose gialle gelosia, rose color rosa amicizia e rose arancioni fascino femminile.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Non c’è regalo più bello che quello di ricevere un fiore, qualsiasi esso sia. Purtroppo questa tipologia di regalo è destinato aa “appassirsi” e  svanire velocemente.

Oggi però molti fiori possono essere conservati a lungo grazie alle tecniche ecocompatibili che li stabilizzano rendendole conservabili per più anni in diversi colori. Grazie a questo processo le rose potranno essere preservate riuscendo a mantenere intatta bellezza, morbidezza e fascino.

I fiori potranno mantenere il loro aspetto originale attraverso la sostituzione della loro linfa con una soluzione che consentirà alla pianta di conservare le sue caratteristiche. Questo trattamento si può fare anche in casa in modo molto semplice.

Quindi non sono assolutamente fiori secchi o finti, ma reali e veri, solo senza stelo e radici, riuscendo in questo modo a regalare la loro bellezza e i loro colori il più a lungo possibile.

Ecco lo stupefacente segreto per rendere eterna la rosa, quintessenza di eleganza e bellezza, vediamo i semplici passaggi

Raccogliere o prendere dal fascio la rosa nel momento di maggiore bellezza, priva di umidità e polveri.

Mettere lo stelo a bagno in una soluzione di 1 litro di acqua e un cucchiaio di sale per un giorno.

Poi recidere il ramo ed accorciare lo stelo di qualche cm, schiacciare la parte finale con un martelletto e metterlo in una soluzione composta di 2 parti di acqua e 1 di glicerina aggiungendo colorante alimentare. Quest’ultimo conferirà il colore preferito.

La rosa assorbirà il liquido diffondendolo nei suoi tessuti.

Trascorsi sette giorni togliere la rosa dal liquido, asciugare lo stelo ed appenderla a testa in giù in un posto al buio per alcuni giorni.

Recidere poi lo stelo in base alle proprie esigenze.

I periodi migliori per stabilizzare una rosa sono i mesi di luglio e di agosto. Il fiore non deve essere posto alla luce diretta del sole ma conservato in luoghi luminosi, evitando assolutamente di bagnarlo o soffiarlo.

Si potranno così avere rose bellissime e intatte per diverso tempo.

Ecco lo stupefacente segreto per rendere eterna la rosa, quintessenza di eleganza e bellezza, con questo semplice modo per stabilizzarle.

Approfondimento

Fiori di cera e fiori di velluto

 

Consigliati per te