Ecco l’attività che allena muscoli e cervello prevenendo le cadute negli anziani e rallentando il decadimento cognitivo

È essenziale continuare a fare attività fisica anche dopo una certa età. Avere l’abitudine di muoversi (almeno 150 minuti a settimana, secondo gli esperti) può dare benefici importanti e duraturi al nostro corpo. In un certo senso, lo sport (assieme all’alimentazione sana) è una medicina naturale in grado di rallentare l’invecchiamento.

Svariate ricerche autorevoli hanno studiato gli effetti di varie attività fisiche sull’invecchiamento del corpo e della mente. Lo scopo della comunità scientifica è anche quello di capire quali siano le migliori attività da praticare per un anziano.

Uno studio condotto presso il Korea Institute of Oriental Medicine sembra aver trovato risposte interessanti al quesito. Secondo i ricercatori, ecco l’attività che allena muscoli e cervello prevenendo le cadute negli anziani e rallentando il decadimento cognitivo. A differenza di quanto creduto da molti, non si tratta delle solite attività aerobiche, come corsa e camminata. Né dello yoga, che pure darebbe importanti benefici agli anziani, stando a ricerche altrettanto autorevoli.

Ecco l’attività che allena muscoli e cervello prevenendo le cadute negli anziani e rallentando il decadimento cognitivo

Secondo quanto attestano le ricerche condotte dai medici coreani, sarebbe il Tai Chi l’attività ideale per allenare muscoli e cervello degli anziani. Il Tai Chi è un’arte marziale cinese facilmente praticabile anche dagli anziani, visto che non ha una componente aerobica troppo traumatica. Al contrario, il Tai Chi allena prevalentemente l’equilibrio (un po’ come lo yoga), con pose tenute a lungo e respirazioni profonde. A quanto evidenziato dai ricercatori del Korea Institute of Oriental Medicine, però, questa attività avrebbe un impatto positivo anche sul cervello degli anziani.

I ricercatori commentano lo studio dicendo che il Tai Chi è un’attività eccellente per perseguire due scopi. Il primo è quello di limitare i rischi di cadute negli anziani. Il secondo è ridurre l’invecchiamento del cervello.

Smentite, invece, le proprietà antinfiammatorie di questa attività, che alcuni ricercatori avevano ipotizzato.

Niente benefici, invece, su malattie infiammatorie e problemi cardiocircolatori

Gli stessi ricercatori, che ne affermano i benefici su equilibrio e salute mentale, smentiscono le presunte qualità del Tai Chi in altri ambiti. Alcuni credevano che questa attività potesse dare benefici a una lunga serie di malattie e problematiche. Tra queste: il diabete, la pressione alta, l’artrite reumatoide, l’osteoporosi e persino il Parkinson.

I ricercatori del Korea Institute of Oriental Medicine smentiscono tali benefici. Il Tai Chi, però, rimarrebbe un’attività eccellente per gli anziani.

Lettura consigliata

Questa attività fisica adatta a qualsiasi età ridurrebbe l’ormone responsabile di stress, diabete e disturbi cardiaci

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te