Ecco l’acqua più indicata per il ferro da stiro che non crea macchie bruciate di calcare né sporca i vestiti

Una delle incombenze più pesanti per quanto riguarda le pulizie domestiche è certamente stirare. Fare il bucato non richiede un grande sforzo. Ma stirare richiede molta pazienza e anche abbastanza fatica. Se i panni sono tanti, a volte bisogna stare in piedi per diverso tempo. Cosa che può stancare facilmente e creare anche disagi alla schiena. Dopo aver fatto tanto lavoro, ci si potrebbe ritrovare con la piastra del ferro da stiro sporca. Notare delle macchioline sotto la piastra del ferro da stiro è un fatto abbastanza comune. Queste poi a volte diventano sempre più grandi e scure, tanto che rassomigliano a macchie di bruciato.

Si cerca così di eliminarle e di pulire la piastra con qualche rimedio efficace. Uno di questi è ammorbidire lo sporco sulla piastra con dell’olio. Poi passarlo con un foglio di alluminio alimentare. Le macchie vanno eliminate, perché creano difficoltà nello stirare. Il ferro non scivola liberamente sui panni, ma è trattenuto. A volte rilascia addirittura tracce di sporco sui panni, rendendo inutile il lavaggio fatto.

Ecco l’acqua più indicata per il ferro da stiro che non crea macchie bruciate di calcare né sporca i vestiti

Ci si potrebbe chiedere come mai si formano queste macchie. L’origine potrebbe essere il calcare presente nell’acqua che mettiamo nel ferro. Come succede su rubinetti e lavelli, anche in questo caso poco per volta si accumula sotto la piastra, dove esce il vapore. Passando poi sui vari indumenti, trattiene invisibili peletti e polvere. Poco alla volta si formano vere e proprie incrostazioni, che diventano di colore nero bruciato.

Oltre a incrostare la piastra, il calcare rovina anche il ferro da stiro e la caldaia. Per risolvere questo problema bisognerebbe scegliere dell’acqua che contiene poco calcare. Ora, il calcare si forma per la presenza di due elementi nell’acqua, il calcio e il magnesio. Con le acque dove ci sono forti presenze di calcio e magnesio, il calcare si forma più facilmente. Per il ferro da stiro meglio, perciò, utilizzare un tipo particolare di acque. Quelle che abbiano basso contenuto di calcio e magnesio: ecco l’acqua più indicata per il ferro da stiro. In genere l’acqua del rubinetto possiede contenuti medi e qualche volta anche alti di calcare. Se volessimo evitare, perciò, che le piastre del ferro da stiro si anneriscano, si potrebbero scegliere delle acque diverse.

Le acque più idonee per il ferro

Secondo un’analisi eseguita su un gruppo di 32 acque, alcune risultano a bassissimo contenuto di calcio e magnesio. Fra queste abbiamo la Sant’Anna, con meno di 5 mg per litro di calcio e meno di 0,5 mg di magnesio. La Norda, con 10 mg di calcio e 4,23 mg di magnesio. La Levissima, con 19 mg di calcio e 1,64 mg di magnesio. Usando queste acque si eviterebbe più facilmente la formazione di calcare per il ferro da stiro.

Lettura consigliata

Il modo giusto e veloce per stirare bene le camicie e vivere felici

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te