Il bagno risplenderà come nuovo e muffa e calcare spariranno da box doccia e sanitari senza detersivi inquinanti o candeggina

Le pulizie di casa a volte sono molto difficili e stancanti da fare. Ma quando arriva la primavera si ha tanta voglia di rimettere in ordine la casa. Con l’inizio della bella stagione si ha voglia di aprire le finestre e i balconi. Ma anche fare arieggiare ampiamente i locali, nonché eliminare soprattutto dal bagno muffa e calcare. Probabilmente ci accorgeremo anche di qualche angolo trascurato che richiede attenzione.

Via le ragnatele dal bagno

Tra questi sicuramente gli angoli alti del soffitto, dove i ragnetti costruiscono piccole ragnatele, anche nel bagno. Per eliminare la presenza dei ragni e le loro ragnatele basta ricorrere al classico piumino. Spruzziamo su di esso un po’ di spray antistatico. Questo sistema, oltre a portar via le ragnatele, toglierà la polvere da questi angoli difficili da raggiungere. Inoltre, lo spray antistatico le impedirà di formarsi di nuovo velocemente. Lo stesso sistema possiamo utilizzarlo con successo anche sui telai di porte e finestre. Il telaio non è altro che il bordo di legno esterno che contorna il muro, dove entra una porta. Un po’ di spray antistatico permette di fare un buon lavoro anche su questi.

Pulire il box doccia

Il box doccia è uno dei punti più difficili da pulire. Lo spazio è stretto e gli angoli sono tanti. La cosa migliore è procurarsi un agente pulente e naturale da mettere in uno spruzzino. Niente detersivi e candeggina, che sono spesso inquinanti. Non c’è niente di meglio che un po’ di aceto di vino bianco. Questo agisce efficacemente sia contro il calcare come anche le muffe. Allora spruzziamolo abbondantemente negli angoli e lasciamolo agire per mezz’ora. Poi andremo a strofinare con la spugna. Vedremo che tutto ritornerà pulito e splendente.

Il bagno risplenderà come nuovo e muffa e calcare spariranno da box doccia e sanitari senza detersivi inquinanti o candeggina

Potremmo facilmente pulire anche i rubinetti e i sanitari in porcellana con l’aceto di vino bianco, oppure con l’aceto bianco. Ambedue sono molto efficaci e quest’ultimo costa anche di meno. Li potremo passare anche sulle superfici in vetro del box, oltre che sul piatto doccia. L’aceto versato nello scarico della doccia aiuta anche a liberare le ostruzioni. Per rendere lo scarico della doccia libero da incrostazioni e cattivi odori faremo in questo modo. A sera versiamo dello shampoo all’interno dello scarico. Il mattino successivo versiamo dell’acqua bollente. Lo shampoo intanto ha sciolto, con i suoi tensioattivi potenti, i grassi che sono presenti all’interno dello scarico. In questo modo l’acqua defluirà più velocemente. Così il bagno risplenderà come nuovo e muffa e ostruzioni andranno via.

I profili delle mattonelle

Un altro punto che potrebbe richiedere attenzione sono i profili delle mattonelle. A volte le mattonelle nel bagno non sono messe fino a una certa altezza. Si crea così della polvere sui profili che non sempre si rimuove. Lo stesso capita per la zona del battiscopa, soprattutto a chi utilizza l’aspirapolvere per eliminare la polvere dal pavimento. Non può raggiungere il profilo delle mattonelle che fanno da battiscopa. In questo caso, è proprio necessario utilizzare una vera e propria scopa. Con queste accortezze il bagno di primavera sarà splendente e pulito.

Approfondimento

Non sarà più necessario lavare i pavimenti ogni giorno con questo rimedio della nonna che li farà risplendere anche senza usare candeggina

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te