Ecco come rendere velocissimo uno smartphone Android in 5 passaggi e dire addio ai problemi di memoria e archiviazione

Lo smartphone è molto probabilmente il dispositivo elettronico più diffuso della nostra epoca. Anche i meno “tecnologici” ne possiedono uno e indubbiamente ci facilita in molte operazioni della vita quotidiana. Purtroppo, però, spesso gli smartphone hanno vita breve. E non è solo colpa nostra che installiamo app potenzialmente dannose o pericolose. In alcuni casi sono i continui aggiornamenti di programmi e sistemi operativi a rallentare il telefono e a renderlo praticamente inutilizzabile. Ma niente paura. Se non vogliamo cambiare cellulare ogni anno, ecco come rendere velocissimo uno smartphone Android. È il momento di scoprire le 5 mosse che potrebbero farlo tornare veloce come appena comprato.

Lavoriamo sulla memoria del telefono

Più volte abbiamo parlato su queste pagine di come liberare spazio in memoria nei dispositivi Android. Oggi approfondiremo l’argomento e capiremo come liberare sia l’archivio che la RAM. Due operazioni che velocizzeranno notevolmente il nostro dispositivo.

Se vogliamo un telefono scattante, la memoria di archiviazione dovrebbe essere piena al massimo per ¾. Se la percentuale di occupazione è superiore, iniziamo a eliminare i download e i file inutili. Per le foto e i video possiamo, invece, ricorrere a un comodissimo servizio cloud.

Per alleggerire la RAM, il vero centro di comando dello smartphone, dovremmo chiudere tutto quello che gira inutilmente in background. Disattiviamo il GPS delle app che non usiamo e gli assistenti vocali. Togliamo anche gli sfondi “pesanti” con immagini a rotazione. Le operazioni diventeranno immediatamente più rapide.

I cleaner sono superflui

I cleaner e le app di ottimizzazione sono quei programmi che rimuovono e compattano i file inutilizzati del telefono. Purtroppo, però, nel farlo appesantiscono la RAM e rallentano il dispositivo. Molto meglio togliere gli elementi superflui manualmente. È un’operazione facile, come abbiamo appena visto, e non graverà sulla memoria.

Ecco come rendere velocissimo uno smartphone Android in 5 passaggi e dire addio ai problemi di memoria e archiviazione

Un aspetto che molti sottovalutano è il peso che hanno le impostazioni del telefono sulla sua velocità. Molto spesso le impostazioni predefinite assorbono infatti RAM e occupano memoria di archiviazione. Correggere il tiro è comunque semplicissimo. Eliminiamo le animazioni superflue delle app e togliamo dal menù dedicato le notifiche inutili. Non le leggiamo quasi mai e tolgono spazio prezioso.

Sempre dalle impostazioni proviamo a selezionare la modalità per risparmiare energia. Faremo bene anche alla batteria.

L’ultima buona abitudine da prendere è quella di spegnere lo smartphone la sera. La RAM si svuoterà in automatico e i processi attivi si arresteranno. Una scelta che potrebbe rivelarsi utile anche per la salute e per garantirci un riposo migliore.

Lettura consigliata

Sono queste le pessime abitudini che distruggono i nostri smartphone e di cui spesso non ci rendiamo nemmeno conto

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te