Ecco come raccogliere facilmente i capelli con il caldo senza rovinarli e senza rinunciare ad essere alla moda

Quando arriva l’estate porta con sé un deciso cambio di look, tanto sul fronte vestiti quanto sul versante capelli e acconciature.

Tuttavia, non si tratta di una mera volontà di seguire con dedizione le migliori tendenze della nuova stagione, o almeno, non solo.

Ciò che prima di tutto ci spinge ad invertire il senso di marcia, tanto nell’abbigliamento quanto nell’acconciatura, è un’esigenza fisiologica, personale.

Con i primi caldi, si sa, si comincia a sudare e anche se siamo vestiti leggeri ci troviamo a cambiare una maglietta al giorno.

Ma anche la chioma è fonte di calore per il collo e diventa inevitabile ingegnarsi per sistemarla, così che non sia ulteriore motivo di fastidio.

Chi ha i capelli lunghi non tarderà a fare una bella coda alta, magari appuntandosi alcuni trucchetti per renderla più glamour.

Chi invece è decisamente insofferente rispetto a capelli lunghi, mollette ed elastici non tarderà molto a prenotare un appuntamento dal parrucchiere.

A tal proposito, il chin-lenght bob è il taglio corto che sta spopolando e che si adatta perfettamente anche ai capelli ricci, difficili da gestire.

Ecco come raccogliere facilmente i capelli con il caldo senza rovinarli e senza rinunciare ad essere alla moda

Ma per tutte coloro che mal volentieri rinuncerebbero ad una chioma fluente e voluminosa in favore di un taglio corto, ecco l’acconciatura da sfoggiare.

Si tratta dello chignon, affettuosamente chiamato anche cipolla o cipollotto, che siamo solite fare in modo messy, ovvero disordinato e scomposto.

Ebbene, pur mantenendo questo effetto, possiamo dare un tocco più dolce e romantico allo chignon basso, per un look da urlo.

Innanzitutto, applichiamo una mousse sui capelli bagnati prima di procedere con la consueta asciugatura.

Spazzoliamo i capelli, definendo una riga centrale o un ciuffo a seconda del gusto personale, creando al contempo una coda bassa morbida.

Evitiamo di legare l’elastico troppo stretto e attorcigliamo la coda su se stessa, fermandola con mollette, spille o pettinini preziosi.

Un’altra acconciatura che promette di fare faville a livello di tendenza nell’estate ormai alle porte è poi il backwards braided bun.

Si tratta di uno chignon con treccia, molto facile da eseguire a dispetto di un nome complicato.

Dopo aver asciugato i capelli, mettiamoci a testa in giù e realizziamo una treccia piatta fino al centro della nuca.

A questo punto cotoniamo le lunghezze, che andranno a girare attorno all’elastico con cui fermeremo la coda, lasciando qualche ciuffo sbarazzino.

Quindi ecco come raccogliere facilmente i capelli con il caldo, ora abbiamo solo l’imbarazzo della scelta.

Lettura consigliata

Contro capelli secchi, sfibrati e spenti basterebbe questa maschera con ingredienti naturali e nutrienti, ricchi di vitamine

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te